Smantellato traffico illegale di cani dalla Slovacchia: oltre cento cuccioli sequestrati

Smantellato traffico illegale di cani dalla Slovacchia: oltre cento cuccioli sequestrati

7 febbraio 2019

Un traffico illegale di migliaia di cani dalla Slovacchia, con guadagni per oltre un milione di euro, è stato scoperto e smantellato dalla Polizia di frontiera di Rimini che ha eseguito sette misure cautelari, di cui tre mandati di arresto europeo, e 13 perquisizioni locali e domiciliari, con il relativo sequestro di oltre cento cuccioli.

L’operazione ha interessato il territorio nazionale e la Repubblica Slovacca e, come da disposizioni della Procura della Repubblica di Rimini, è stata eseguita con il coordinamento della squadra mobile riminese in collaborazione col servizio di cooperazione internazionale di Polizia, Sirene, di due Team EnFAST (Rete Europea delle Unità Ricerche Attive Latitanti) e delle squadre mobili di Milano, Alessandria, Bergamo, Savona, Napoli, coadiuvata dalle guardie ecozoofile di “Fare Ambiente”.

L’organizzazione aveva come paese di riferimento la Slovacchia dove sono stati localizzati i soggetti ritenuti i vertici del sodalizio e da dove provengono gli animali oggetto del traffico. Dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Rimini, è emerso un traffico di migliaia di cani che ha fruttato al sodalizio guadagni per oltre un milione di euro.

L’operazione ha coinvolto oltre cinquanta operatori della Polizia di Stato e trenta agenti della Polizia della Repubblica Slovacca.