Smaltisce rifiuti pericolosi e coltiva marijuana in un terreno comunale: nei guai un 65enne

Smaltisce rifiuti pericolosi e coltiva marijuana in un terreno comunale: nei guai un 65enne

19 maggio 2018

I Carabinieri della Stazione di Quindici hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 65enne di Moschiano ritenuto responsabile di coltivazione illegale di sostanze stupefacenti, occupazione abusiva di suolo pubblico ed illecito smaltimento di rifiuti.

Nell’abitazione dell’uomo, infatti, i militari hanno scoperto, all’interno di un cassetto di un mobile del salone, un contenitore con numerosi semi di marijuana. Ma non è finita qui. Una volta sequestrato il materiale, i carabinieri hanno notato una serra.

Dal controllo è emerso che in quel terreno recintato (di cui il 65enne possedeva le chiavi ed aveva dichiarato in un primo momento che all’interno dello stesso coltivava degli ortaggi) c’era una pianta di cannabis in vegetazione di circa un mezzo metro di altezza e numerosi rifiuti ferrosi e materiali di risulta, in particolare di eternit.

L’uomo aveva occupato abusivamente il terreno comunale sottoposto nell’immediato a sequestro. Il 65enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.