Slots irregolari, sequestri in bar a Castelfranci, Nusco e Mirabella

22 marzo 2011

Nuovo blitz delle Fiamme Gialle avellinesi a contrasto della diffusione delle slots e videogiochi irregolari. Nelle ultime operazioni sono state segnalate ben tre persone.
Il primo intervento fa riferimento alla mattinata dello scorso 16 marzo quando i militari della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi, agli ordini del tenente Luciano Maria Reale, sono intervenuti a Castelfranci e a Nusco dove, presso due bar, hanno scovato 2 apparecchiature da intrattenimento non conformi alla normativa vigente in quanto non in grado di assicurare al giocatore le percentuali di vincita garantite dalla legge.
Per i due apparati non risultava esser stata infatti concessa alcuna delle autorizzazioni previste per l’installazione; gli stessi apparecchi e il denaro in essi contenuto sono stati sottoposti a sequestro amministrativo. A conclusione del servizio, sono stati segnalati i gestori degli esercizi commerciali, identificati rispettivamente nella 58enne T. R. di Paternopoli e nel C. G., 24enne nativo di Lucerna.
Qualche giorno più tardi, sabato 19 marzo, una pattuglia della Tenenza di Ariano Irpino, alla guida del sottotenente Domenico Pirrò, è giunta presso un bar di Mirabella Eclano dove erano in utilizzo alcuni apparecchi da intrattenimento.
A seguito di un approfondito controllo, eseguito anche con la collaborazione di due funzionari della Siae, per una delle apparecchiature da intrattenimento installate è stato riscontrata l’assenza della targhetta identificativa e la mancanza dell’autorizzazione alla messa in esercizio. Anche in questo caso è scattato il sequestro amministrativo con conseguente segnalazione ai Monopoli della Stato della titolare del bar, identificata in C. A., originaria di Bonito.