Sindaco Famiglietti querelò Pugliese, il Gip archivia il caso

31 maggio 2014

A seguito delle querele presentate nei confronti di Massimo Pugliese dal Sindaco di Frigento Luigi Famiglietti e dal padre dello stesso Andrea Famiglietti, scaturite dalla divulgazione, di alcune affermazioni sia a mezzo internet che tramite affissione di manifesti, il GIP presso il Tribunale di Avellino, accogliendo le richieste del P.M., ha disposto l’archiviazione del procedimento penale a carico del querelato.   Con tali manifesti veniva, tra i tanti fatti, aspramente contestata la nomina di Andrea Famiglietti (padre del Sindaco) a direttore della biblioteca comunale in quanto ritenuta da Massimo Pugliese, sia a suo tempo che tuttora, una nomina vergognosa visto che sia il Sindaco che la Giunta comunale non hanno dato a nessuno l’opportunità di ricoprire tale incarico.    Queste le dichiarazioni di Massimo Pugliese: “Apprendo con soddisfazione una notizia che, comunque, era da me considerata scontata vista la pretestuosità delle querele.Dispiace che queste mie legittime considerazioni abbiano provocato ad Andrea Famiglietti il ricorso a visite mediche ed a un conseguente riposo forzato, nonchè all’uso di farmaci contro l’ipertensione e calmanti costringendo lo stesso a rallentare i suoi impegni, però, penso che questi problemi avrebbero potuto portare Andrea Famiglietti a prendere la decisione più saggia e corretta, quella di dimettersi da un incarico ad personam (cosi’ come definito dal GIP) conseguito senza alcuna legittimazione”.