Sindacati spaccati, Irpiniambiente rinvia riunione

14 novembre 2012

La lotta fratricida tra sindacati mette in difficoltà Irpiniambiente. E per la seconda volta salta il tavolo della trattativa. La prima volta erano state Cgil, Cisl e Ugl a non presentarsi, con la solo Uil presente. Questa volta è avvenuto l’inverso. E vista la non collegialità tra le rappresentanze sindacali, i vertici di Irpiniambiente hanno preferito rinviare l’incontro. Una situazione paradossale che nel contempo mette a serio rischio la tenuta della società provincializzata dei rifiuti. Ma il secondo rinvio non è stato digerito dalla Uil che ha proclamato lo stato di agitazione con l’avvio delle procedure previste dalla L.146. “Tenuto conto che i problemi di Irpiniambiente esistono e non possono in alcun modo essere sottaciuti, e nemmeno rinviati, diventa deplorevole accampare scuse futili, formali e strumentali, capaci solo di non affrontare concretamente le questioni esistenti. Sembra chiaro l’intento, che in un momento di grande incertezza sulle prospettive future si preferisca alimentare polemiche inutili e dannose per gli interessi dei lavoratori” – scrive nella nota la Uil.