Sidigas, l’appetito vien mangiando: contro Sassari i lupi apparecchiano la vendetta

Sidigas, l’appetito vien mangiando: contro Sassari i lupi apparecchiano la vendetta

15 marzo 2017

La Sidigas Avellino riparte dal Banco di Sardegna Sassari, proprio la squadra che ha eliminato i biancoverdi al primo turno di Coppa Italia. E se vincere aiuta a vincere, soprattutto dopo aver portato a casa lo scalpo della Grissin Bon Reggio Emilia, la banda Sacripanti respira ora aria di rivincita. Questa volta l’ex di turno Logan sarà regolarmente sui legni, visto che la guardia made in Chicago non è potuta scendere sul parquet del PalaFiera per motivi di regolamento in quanto non tesserato in tempo per le Final Eight.

Out ancora Marco Cusin, nonostante il pivot azzurro abbia preso parte – almeno formalmente – agli ultimi allenamenti dei lupi non è stato ancora schierato nel tradizione 5 contro 5 della settimana, per cui si attendono tempi più maturi per rivederlo lottare sotto le plance. L’ex Vanoli e Dinamo manca ormai dal 22 gennaio scorso e il bilancio alla sua assenza è di 4 vittorie e 6 sconfitte, periodo che è coinciso con il peggior blackout mai vissuto dai biancoverdi in stagione.

L’emergenza infortuni sembra però non trovare fine in casa Scandone: la stella Joe Ragland non ha preso parte al match del PalaBigi per il solito problema alla spalla sinistra e coach Sacripanti potrebbe anche pensare di lasciarlo a riposo e rimetterlo sul parquet solo quando si sentirà al 100%. Non al meglio anche Kyrylo Fesenko, il gigante ucraino è sotto osservazione dopo il colpo al quadricipite rimediato venerdì scorso, ma non sarebbe in dubbio per il match di sabato sera. Sorride invece Levi Randoplh che ha recuperato appieno dal virus influenzale, così come pare abbia ritrovato il buon umore l’altro figlio dell’Alabama Retin Obasohan, che contro Reggio Emilia ha occupato la slot da straniero di Ragland dopo qualche giornata di tribuna.

Si diradano insomma le nubi che hanno accompagnato l’ultimo periodo no degli irpini, ciclo che purtroppo ha collimato con il momento clou della stagione, quello a cavallo tra Coppa Italia e Champions League. Mai dare nulla per scontato, anche perché per Green e soci si prospettano all’orizzonte trasferte ostiche tra Brindisi, Venezia e Trento. Un prequel insomma di quella che sarà la postseason, con l’augurio che la compagine di Contrada Vasto ci arrivi col miglior piazzamento possibile.

di Renato Spiniello.