Sidigas, Grissin Bon nel mirino. Vucinic: “Pronti alla battaglia”

Sidigas, Grissin Bon nel mirino. Vucinic: “Pronti alla battaglia”

16 novembre 2018

Terza trasferta consecutiva, tra campionato e coppa, alle porte per i ragazzi di coach Vucinic, che affronteranno la Grissin Bon Reggio Emilia domenica 18 novembre alle 17, con diretta streaming su Eurosport Player, nel match valevole per la 7° giornata di andata del campionato Legabasket Serie A.

Questa mattina, presso la sala stampa del PalaDelMauro, si è svolta la consueta conferenza stampa di presentazione della partita. Per l’head coach biancoverde “contro Reggio sarà una partita importante, difficile per tanti motivi: in primo luogo perché hanno due giocatori nuovi. Anche se Ortner è un giocatore che Avellino conosce, sarà comunque un’incognita perché non sappiamo che stile di gioco proporranno con questi due innesti”.

“Ancora non sappiamo chi affronteremo, come giocheranno, ma sappiamo che hanno disperatamene bisogno di una vittoria. Tra i loro punti di forza c’è sicuramente Ricky Ledo, realizzatore di altissimo livello. Sono sicuro che segnerà molto e dovremo fare il possibile per complicargli la vita. È vero che loro hanno le spalle al muro e hanno bisogno di vincere ma, come ho detto, ci aspettiamo e ci prepariamo ad affrontare una partita che si preannuncia difficile e dura”.

“Sono stato molto contento della reazione della squadra nel secondo tempo a Le Mans: abbiamo giocato bene contro un team molto solido e sono grato che gli accorgimenti apportati nell’intervallo si siano rivelati efficaci. Tutto parte dai giocatori: la motivazione, l’intensità e tutti i fattori mentali che sono determinanti in una partita. Io cerco solo di fare in modo che riescano a rendere al meglio delle loro possibilità durante il match: spesso non è un compito semplice, ma c’è da dire che tutti i nostri giocatori sono intelligenti, sono grandi professionisti e soprattutto sono brave persone”.

Le conclusioni di Vucinic sono dedicate all’infermeria. “Campani è tornato a giocare, anche se stiamo ben attenti al minutaggio che gli concediamo: gli occorrerà tempo per ritrovare fiducia in se stesso, nelle sue ginocchia e per tornare al top della forma. Speriamo che Luca Campogrande e Matt Costello possano tornare ad allenarsi presto; Sabatino, invece, è pronto per tornare in campo”.