Sidigas, ad Avellino sbarca Tenerife: nuova grande di Spagna e prima nella Acb

Sidigas, ad Avellino sbarca Tenerife: nuova grande di Spagna e prima nella Acb

22 novembre 2016

Il coundown per le ore 20:30 di mercoledì 23 novembre è già partito ad Avellino. Al Paladelmauro si tornerà a respirare aria di grande basket europeo, non che Strasburgo e Ostenda siano state da meno, ma quella che domani sera scenderà sui legni di Contrada Zoccolari è sicuramente la grande favorita alla testa del girone D nonché alla vittoria finale della neonata competizione Fiba.

L’Iberostar Tenerife vanta un rullino di marcia in Acb – la Lega Spagnola, la più competitiva d’Europa – di 7 successi e 2 sconfitte che in graduatoria significa primo posto insieme alle due grandi del campionato Real Madrid e Barcellona. Gli isolani per intenderci vantano due successi in più rispetto al Vitoria Baskonia di Bargnani, squadra che affronteranno in campionato dopo la trasferta irpina.

Un inizio sicuramente sorprendente quello del team allenato da Txus Vidorreta, subentrato in estate dopo il bronzo olimpico con la Spagna in qualità di assistente allenatore di Sergio Scariolo. Tenerife, dopo aver conquistato la promozione in Lega Acb nel 2012, si era sempre piazzata tra il 9° e l’11° posto, per questo l’avvio folgorante dei gialloneri sorprende ancora di più.

In Champions gli spagnoli, complici le due sconfitte di fila contro Strasburgo e Ostenda, sono scivolati al secondo posto del girone dopo le battistrada Sidigas Avellino e Juventus Utena, ma se si guarda alle prime tre giornate l’ex Caserta Doornekamp e soci hanno vinto con uno scarto medio di 32 punti.

IL ROSTER – Vidorreta ha a disposizione un team di buona qualità, profondo e piuttosto esperto. Al Delmauro non ci sarà la stella Fran Vazquez, il lungo arrivato dall’Unicaja Malaga, che ha subito una microfrattura al tendine del ginocchio destro, ma il coach basco potrà contare sull’esperienza di Carl English, guardia 35enne che nelle prime uscite europee ha registrato una media di 20.8 punti a partita tirando da oltre l’arco con un clamoroso 8/14. Poi c’è Doornekamp, vecchia conoscenza del basket italiano, e tra i migliori marcatori della compagine isolana.

Il gruppo è partito questa mattina alla volta dell’Italia. Appuntamento all’alba all’aeroporto di Tenerife Los Rodeos, direzione Barcellona. Dalla capitale della Catalogna il volo verso Napoli e l’arrivo ad Avellino, al Green Park Hotel di Mercogliano dove l’Iberostar sosterà in attesa del match di mercoledì sera previsto al Paladelmauro.