La Sidigas vince la battaglia del DelMauro, Trento affonda all’overtime

8 gennaio 2017

La Sidigas Avellino ci mette quattro quarti e un overtime per avere la meglio di un indomita Trento, a cui va l’onore delle armi per aver disputato 40 minuti punto a punto in casa della terza forza del torneo. Gli irpini, guidati da un sontuoso Green da 14 punti rimontano gli ospiti e chiudono il giro di boa con undici vittorie: è un record.

Primo quarto 13-18 Avellino si presenta all’importante incontro al completo, mentre tra le fila bianconere manca il fresco di rescissione Jefferson. Subito un 2-4 portato in dote da Craft e Ragland e cancellato dalla tripla di Leunen, che continua sulla vena realizzativa delle ultime uscite. A imitare l’ala di Vancouver ci pensa Thomas, prima dello 0-5 di Lighty (8-8). Con la tripla di Gomes sono 8 i punti infilati di fila da Trento che valgono il sorpasso, ma ci pensa Leunen a correggere il parziale sull’11 pari. Sacripanti spende la prima sospensione del match. In uscita Craft segna i primi liberi della serata, mentre Baldi Rossi fa +7. Fesenko chiude il quarto 13-18.

Secondo quarto 17-14 Si apre in lunetta la seconda frazione: 1/2 del panzer ucraino con tap-in di Zerini. Buscaglia manda sotto le plance l’ex Lechthaler e ha come risultato un 4-0 portato in dote da Forray e Hogue. Fesenko domina nel pitturato: segnando sia dalla carità che da sotto al ferro, ma gli ospiti restano al comando nonostante le triple di Thomas (28-32). L’americano giganteggia anche in difesa, prima della sirena lunga c’è tempo per i liberi di Obasohan: 30-32.

Terzo quarto 14-13 Parte forte Avellino con la bimane di Leunen e i 2 di Obasohan. Il Delmauro si scalda nonostante il termometro esterno segni sottozero, ma Hogue e Gomes sono scaltri a impattare nuovamente il parziale. Si procede punto a punto: Ragland ne appoggia 2, Craft risponde in lunetta. Forray segna dalla ionosfera: 42-45 e timeout Sidigas. Al rientro Cusin per il -1 con cui si va all’ultimo intervallo.

Ultimo quarto 21-20 Si va all’ultima frazione con punteggi bassissimi (44-45). Cusin firma subito il sorpasso, ma segue un 7-0 mortifero di Trento favorito dal tecnico fischiato a Green. Ci pensa Obasohan a togliere le castagne dal fuoco: 3+1. Piovono triple al Delmauro dopo quella del belga: la girandola favorisce ancora una volta gli ospiti che restano a +7. Thomas e Fesenko ricuciono lo strappo (59-60). Gara bellissima in questa fase: ospiti a segno ancora da oltre l’arco, Ragland rifà sotto Avellino. Tripla pazzesca di Green dopo i 2 di Craft. Trento resta avanti di 1 a 28” dalla sirena. L’ultimo possesso premia Avellino: Cusin si presenta in lunetta ma non la chiude, si va all’overtime.

Overtime 14-4 Ennesima tripla di Craft ad aprire i 5 addizionali. Nuova chance in lunetta per Cusin che stavolta fa en plein. Green è l’uomo in più: ancora due triple per il folletto di Philapelphia. Trento affonda a -7 (massimo vantaggio irpino). Cusin allunga ancora: è il gameover. La battaglia del Delmauro è vinta da Avellino 79-69.

Avellino: Green 14, Thomas e Fesenko 13.

Trento: Craft 18, Baldi Rossi 14, Forray 9.