Sicurezza nelle scuole: il plauso del ‘Maffucci’ alla Provincia

9 maggio 2008

Calitri – “Le strutture dell’edilizia scolastica costituiscono un ricco patrimonio che, se ben tenuto ed efficiente, può essere il fiore all’occhiello di una comunità di cittadini. E’ prerogativa di ogni efficiente amministrazione garantire ai cittadini vivibilità e sicurezza degli ambienti scolastici frequentati dai loro figli, considerando che vi trascorrono gran parte della propria giornata”. A sostenerlo il Preside dell’I.I.S. “Maffucci” di Calitri, Gerardo Vespucci, che sottolinea ancora come “sia importante l’attenzione concessa dagli organi preposti e competenti della Provincia di Avellino, grazie a cui si potranno effettuare degli interventi nel nostro Istituto, che potranno migliorare la qualità di vita e di lavoro di chi lo frequenta e di chi vi opera”. Il 6 maggio scorso sono iniziati i lavori di ripristino dell’impianto elettrico di illuminazione nella palestra e negli spogliatoi della sede di via Paludi di Pittoli, “…e questo grazie all’interessamento degli amministratori provinciali, che hanno risposto ai nostri appelli anche di coinvolgimento nella nostra opera di didattica proiettata sul territorio e con gli enti territoriali. La stessa Presidente della Provincia, Alberta De Simone, ed altri amministratori, come l’assessore Antonio Petoia, hanno dimostrato di essere vicini all’Istituto Maffucci, sono intervenuti personalmente alle diverse manifestazioni culturali organizzate da studenti ed insegnanti, prendendo parte a presentazioni di eventi e a dibattiti, dimostrando che la distanza fra i luoghi di amministrazione della cosa pubblica e i luoghi di nascita e fruizione della cultura è sempre più breve. Di pari passo con le esigenze culturali viaggiano però anche quelle primarie e di gestione dei luoghi di lavoro e di cultura; dunque merito e grazie alla Presidente della Provincia, all’Assessorato alla Pubblica Istruzione in collaborazione con l’Assessorato ai Lavori Pubblici e all’Ufficio Tecnico preposto, che hanno dato ascolto alle istanze più volte presentate da me e dal responsabile per la sicurezza dell’Istituto, l’architetto Antonio Metallo. Gli interventi per l’illuminazione adeguata di palestra e spogliatoi non saranno le uniche operazioni che si potranno effettuare grazie all’interessamento degli amministratori provinciali: sempre nella sede di via Paludi di Pittoli seguiranno la messa a norma dell’impianto antincendio prevista dalla legge 626/94 con l’installazione del serbatoio di accumulo, l’adeguamento degli infissi antisfondamento a norma della legislazione vigente, l’allaccio dell’impianto di riscaldamento alla rete locale del metano”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.