VIDEO/ Sibilia: “Ghirelli, nessuna polemica ma si rispetti la LND”

8 aprile 2019

di Claudio De Vito – La settimana scorsa il botta e risposta immediato tra il capo della Lega Pro Francesco Ghirelli e il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia che ha inteso ribadire il concetto espresso qualche giorno fa.

“I criteri per accedere ad un campionato superiore si stabiliscono all’inizio della stagione” ha ribadito il massimo esponente della LND a proposito della ferrea volontà di non arretrare sulla disputa dei playoff in ottica ammissione in C. Di fronte l’orientamento espresso da Ghirelli, intenzionato a procedere alle riammissioni dei club virtuosi retrocessi dalla C precludendo di fatto l’ammissione alle vincitrici dei playoff di D posizionate nell’apposita graduatoria.

“Tra noi ci sono ottimi rapporti personali e istituzionali – ha commentato Sibilia – è chiaro che ognuno fa gli interessi della propria Lega. Ghirelli chiede legittimamente delle cose e io altrettanto legittimamente dico che i criteri vanno stabiliti all’inizio. E’ finito tutto lì senza polemiche. Taglio all’organico di C? Non ho notizie, bisognerebbe chiedere alla Lega Pro”.

L’Avellino dunque, in caso di mancato aggancio o sorpasso del Lanusei, potrà imboccare la strada dell’ammissione alla categoria superiore anche se l’avvocato Eduardo Chiacchio, presente oggi ad Avellino, è piuttosto scettico a tal riguardo. “Le regole per la riammissione non coinvolgono l’Avellino che è secondo in Serie D – ha affermato il legale partenopeo – ci sono altre squadre che ambiscono a un ripescaggio, perciò non credo sia un’ipotesi percorribile. Non escludo nulla visto ciò che è successo negli ultimi tempi ma giuridicamente con queste norme non credo sia possibile”.