Si giocava oltre gli orari consentiti, sigilli ad una sala scommesse in centro città

Si giocava oltre gli orari consentiti, sigilli ad una sala scommesse in centro città

20 febbraio 2018

Mano dura della Polizia contro la ludopatia e la diffusione del gioco d’azzardo in città. Agenti della Divisione di Polizia Amministrativa, in mattinata, hanno provveduto alla chiusura temporanea di un centro scommesse del capoluogo irpino.

Il provvedimento del Questore di Avellino e valido per un periodo di 15 giorni, è scattato a conclusione di un’attività investigativa che ha interessato numerosi locali e sale scommesse cittadine.

I poliziotti hanno posto i sigilli di chiusura ad una sala scommesse Subnet, situata nella zona di Piazza Macello, in quanto non rispettava gli orari di sospensione delle attività ludiche, come stabilite dalla vigente ordinanza emesso dal sindaco di Avellino.

E’ stato infatti constatato dagli agenti che gli apparecchi con vincita in denaro erano funzionanti oltre l’orario consentito e la violazione riguardava anche la raccolta scommesse presso gli sportelli.

Il provvedimento si è reso necessario, anche a causa della recidività del titolare, che già in altre occasioni aveva violato le disposizioni in materia di orario.