SI e Montoro Bene Comunue, la nota su adesione Avviso Benessere Giovani

SI e Montoro Bene Comunue, la nota su adesione Avviso Benessere Giovani

8 marzo 2017

“E’ stata protocollata al Comune di Montoro una nota congiunta Sinistra Italiana- Montoro Bene Comune per chiedere se l’Ente intenda aderire all’Avviso Benessere Giovani.

Si tratta di un’iniziativa che potrebbe portare un valido sostegno, in particolare ai tanti giovani che anche nel nostro territorio sono ad alto rischio di esclusione sociale.

Lo scorso Gennaio, infatti, con Decreto Dirigenziale del giorno 10 la Regione Campania ha prorogato al 15 marzo il termine di scadenza. Il progetto si inserisce nell’ambito del programma Fers 2014-2020 a sostegno delle politiche giovanili.

In particolare la Regione Campania, con Decreto Dirigenziale n. 527, aveva emanato l’Avviso Pubblico “Benessere Giovani-Organizziamoci”(manifestazione di interesse per la realizzazione di attività polivalenti Legge Regionale n. 26 dell’ 08.2016). Il progetto mira alla rivitalizzazione del territorio attraverso attività che favoriscano l’aggregazione giovanile, il riuso/ il recupero polifunzionale di immobili di proprietà dei Comuni o di altri soggetti pubblici per favorire le aspirazioni e le ambizioni dei giovani compresi tra i 16 e i 35 anni, rendendo i territori più attivi e in grado di offrire loro opportunità di integrazione.

Ciò potrebbe avvenire sia con la sensibilizzazione alla cultura d’impresa, sia con l’acquisizione di esperienze e competenze utili a favorire la crescita personale, la cittadinanza attiva e la conoscenza dei territori, anche dando spazio alle propensioni artistiche e creative delle nuove generazioni. L’Avviso è rivolto a partenariati tra soggetti pubblici, associazioni giovanili, altri soggetti senza scopo di lucro e imprese per lo svolgimento di laboratori rivolti ai giovani attraverso l’utilizzo di spazi pubblici multifunzionali messi stabilmente a disposizione dei giovani.

La richiesta di SI e MBC è rivolta al Comune perché esso assume il ruolo di capofila del partenariato, in forma singola o associata, quando ha nella propria disponibilità uno spazio destinato ad attività polivalenti giovanili, come è il caso appunto di Montoro che ha spazi come il Centro Sociale e la sede del Forum dei Giovani, prevedendo la normativa la partecipazione di almeno un’associazione giovanile.

Crediamo che ogni opportunità vada colta fino in fondo per aprire uno spiraglio nella vita di tanti giovani, soprattutto i c.d. NEET, ossia soggetti che non lavorano, non frequentano scuole o corsi di formazione e che stanno pericolosamente scivolando ai margini delle nostre comunità”.

Questa, la nota per S.I. – Montoro Bene Comune Dott.ssa Anna Napodano