Si conclude l’evento internazionale sulla chirurgia ginecologica del team Malzoni

by 26 febbraio 2005

Si concluderà oggi il più importante evento in Italia del 2005 su tecniche e interventi ginecologici. Settanta i medici provenienti da tutto il mondo per una platea interessata di cinquecento corsisti, riuniti per 4 giorni ad Avellino nel nome del gruppo Malzoni.
Stati Uniti, Francia, Spagna, Portogallo, Russia, Belgio, Germania, Svizzera, Italia assieme per il decimo meeting internazionale di chirurgia ginecologica.
Oltre 23 interventi in diretta video tra la clinica Malzoni e l’hotel de la Ville – sede del congresso – per fare il punto sulle tecniche e le più recenti novità in campo di chirurgia ginecologica. Su tutto, il costante e determinante aumento della laparoscopia, ovvero la chirurgia del futuro, meno invasiva, meno traumatica, meno costosa in termini economici e di riabilitazione sociale. Insomma, il tutto per rendere meno ostica e difficile la convalescenza della paziente. Piena soddisfazione esprime il prof. Mario Malzoni per la qualità degli interventi e il livello dei partecipanti. Dei 500 corsisti, oltre il 60 % arriva da fuori regione, con iscrizioni anche internazionali. Quest’ultima giornata dei lavori è interamente dedicata al trattamento in laparoscopia e laparotomia della chirurgia ginecologica oncologica. Quattro gli interventi in programma su forme di cancro al collo dell’utero, all’ovaio, all’endometrio. Tutte le operazioni saranno rigorosamente in diretta.
Passa dunque per la Campania lo sviluppo di una chirurgia innovativa, più vicina alle esigenze delle donne, maggiormente in grado di proporre modelli da esportazione condivisi in tutto il mondo. In questo il gruppo Malzoni ha segnato una strada seguita da realtà sanitarie pubblico e private internazionali. Tra i primi in Italia 10 anni fa ad aprire a tecniche di chirurgia mini-invasiva, il gruppo sanitario Malzoni è – con i suoi 900 interventi all’anno di laparoscopia ginecologica operativa – una delle realtà nazionali maggiormente accreditate nel settore. Un’indagine del Ministero della Salute, pubblicata dal Corriere della Sera e riferita all’anno 2002, individua il gruppo Malzoni come decimo su 1500 strutture sanitarie pubblico e private italiane per qualità degli interventi oncologico-ginecologici effettuati.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.