Sgominata banda del taccheggio, erano l’incubo di un supermercato: in arresto 4 donne

Sgominata banda del taccheggio, erano l’incubo di un supermercato: in arresto 4 donne

12 giugno 2017

Il personale della stazione Carabinieri di Benevento, ha eseguito un’ordinanza di arresti domiciliari ed obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nei confronti di quattro donne residenti nel capoluogo sannita, gravemente indiziate del reato di furto aggravato ai danni di un supermercato.

Le donne, legate da vincoli familiari, sono ritenute responsabili di aver asportato in un lungo lasso di tempo (dall’agosto 2016 all’aprile 2017), numerosi generi alimentari dagli scaffali del supermercato, che venivano puntualmente riposti all’interno delle proprie borse senza pagare il corrispettivo.

L’ordinanza è scaturita a seguito di un’attività di indagine info-investigativa iniziata nel mese di agosto 2016, quando si sono verificati i primi episodi di furto denunciati dal rappresentante legale del centro commerciale.

Dall’esame dei filmati di videosorveglianza interna del punto vendita, è stato possibile ricostruire il modus operandi del gruppo, che nella stragrande maggioranza dei casi riempiva un carrello mentre alcune indagate fungevano da “palo” cercando di sviare l’attenzione delle dipendenti e/o impedire la visuale delle telecamere di videosorveglianza. Nel frattempo le altre svuotavano il contenuto del carrello all’interno delle proprie borse superando le linee delle casse senza pagare.

E’ stato così accertato che una di loro, destinataria della misura degli arresti domiciliari, agiva spesso da sola ed in altri casi coadiuvata dalle familiari.

Le donne, una delle quali con precedenti penali a proprio carico per reati contro il patrimonio, sono state identificate dai militari della Stazione Carabinieri e riconosciute da alcuni dipendenti del supermercato quali clienti abituali, responsabili dei ripetuti ammanchi di merce registrati dal titolare del supermercato.