Sforzini, resta solo l’emozione: “Avellino, devi cambiare passo”

Sforzini, resta solo l’emozione: “Avellino, devi cambiare passo”

30 settembre 2018

di Claudio De Vito – Ferdinando Sforzini incrementa il suo score in maglia biancoverde ma non riesce a traghettare verso la vittoria l’Avellino come già accaduto ad Anzio. Il bomber tornato in Irpinia a nove anni di distanza dall’esperienza Uesse ha timbrato il cartellino (non lo faceva dal 4 aprile 2009 al Partenio) evitando ai lupi una clamorosa beffa e consentendo alla sua squadra di rimanere in testa da sola.

“Peccato che il gol sia servito a poco, preferivo non farlo e portare a casa i tre punti” ha spiegato l’ex Latina amareggiato per il pari con il Città di Anagni. “Nel primo tempo l’approccio è stato sbagliato – ha detto proseguendo l’analisi – purtroppo in questo campionato tutti ci aspettano, se pareggiamo la cattiveria e l’agonismo degli avversari allora verranno fuori le nostre qualità altrimenti andremo in difficoltà. Contro di noi ci si gioca la vita, dovremo cambiare atteggiamento”.

Un concetto quest’ultimo assai caro a mister Graziani e che il gruppo dovrà fare suo già a partire dalla prossima sfida interna con il Cassino che fa sentire il suo fiato alle spalle insieme al Monterosi. “Avremo la possibilità di dimostrare di aver compreso certi errori – ha rilanciato l’ariete romano – dobbiamo migliorare perché da noi vengono tutti a chiudersi. Ci serve maggiore equilibrio, sono arrabbiato ma cerchiamo di guardare il bicchiere mezzo pieno per il punto portato a casa”.