Sforzini, appello ai tifosi: “In debito con voi, insieme per il rush finale”

Sforzini, appello ai tifosi: “In debito con voi, insieme per il rush finale”

20 febbraio 2019

Scalpita sulla soglia del rientro dopo tre giornate di squalifica Ferdinando Sforzini che ha fame di gol – otto finora in diciotto gare – ma soprattutto vittorie con l’Avellino a caccia dello scatto decisivo per il primato. Non segna dal 12 dicembre (doppietta alla Lupa Roma): davvero troppo per lui che ci aveva preso gusto al servizio della causa biancoverde.

All’Avellino mancano i gol del suo ariete che ha in testa la doppia cifra personale e la vetta del torneo. Ma per questi obiettivi serve anche l’aiuto del pubblico, che lo stesso Sforzini chiama a raccolta in vista della volata promozione al via domenica contro il Monterosi. “E’ una delle squadre più attrezzate del girone – ha spiegato – noi però giochiamo in casa, abbiamo rispetto per tutti ma paura di nessuno. Dobbiamo trascinare la piazza. Se in questo rush finale i tifosi ci sono vicini, lo apprezzeremo e cercheremo di ricambiare sul campo perché siamo in debito con loro”.

Difficile però giocare con la mente libera. “Da Cassino in poi c’è stato un miglioramento generale dell’atteggiamento – ha evidenziato Sforzini – la squadra, tranne il primo tempo con la Flaminia, è stata più propositiva. Bisogna avere un po’ più di coraggio perché giocare al Partenio con questa maglia è pesante per qualcuno. Io però penso debba essere uno stimolo. A volte la troppa responsabilità porta a dare qualcosa in meno”.

Pronto al rilancio: “Mi sento bene, ho lavorato a parte con un programma specifico – ha detto – c’è grande voglia di dare un contributo importante in termini di gol e sacrificio. Finora – ha aggiunto – il mister ha fatto le sue scelte su uomini e moduli che ho accettato senza problemi. Mi sono sempre allenato per farmi trovare pronto”.