Settimana della pastorale della Carità: ad Ariano Irpino dal 1 al 19 novembre

Settimana della pastorale della Carità: ad Ariano Irpino dal 1 al 19 novembre

13 novembre 2017

Domenica 12 novembre ha avuto inizio in Diocesi, con la Veglia di preghiera presso le comunità parrocchiali dislocate sul territorio diocesano, la settimana di preparazione relativa alla 1^ Giornata Mondiale dei poveri voluta da Papa Francesco e indetta per domenica 19 novembre 2017. Il Programma della settimana è ricco di iniziative ed è stato preparato dall’equipe diocesana della Caritas in sinergia con il Vescovo. A tal riguardo S. E. Mons. Sergio Melillo ha voluto indirizzare ai sacerdoti, ai religiosi, alle religiose ed ai laici affidati alla sua cura pastorale un messaggio specifico, al fine di sensibilizzare tutti rispetto alla 1a Giornata mondiale dei poveri. Ecco di seguito il testo del Messaggio ed il programma dettagliato della Settimana dei poveri in Diocesi

 

MESSAGGIO DEL VESCOVO, S.E. MONS. SERGIO MELILLO

«Non Amiamo a Parole ma con i Fatti» Settimana della pastorale della Carità Ariano Irpino 12 – 19 novembre 2017 «Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità» (1Gv 3,18).

L’apostolo Giovanni ci trasmette questo imperativo categorico da non disattendere. Sono parole che ci chiedono impegno, dedizione, testimonianza e prossimità ai poveri per dare evangelicamente una risposta alle nostre e alle altrui fragilità. Il Beato Papa Paolo VI affermava: «Tra evangelizzazione e promozione umana ci sono dei legami profondi. Legami di ordine antropologico, perché l’uomo da evangelizzare non è un essere astratto, ma è condizionato dalle questioni sociali ed economiche. Legami di ordine teologico, poiché non si può dissociare il piano della creazione da quello della Redenzione che arriva fino alle situazioni molto concrete dell’ingiustizia da combattere e della giustizia da restaurare». (cf Evangelii Nuntiandi, 31).  Papa Francesco – nel messaggio per la Giornata del Povero – ci ricorda che «la serietà con cui il ‘discepolo amato’ trasmette il comando di Gesù è resa ancora più accentuata per l’opposizione che rileva tra le parole vuote che spesso sono sulla nostra bocca e i fatti concreti con i quali siamo invece chiamati a misurarci». È questa la  distanza da colmare!  La settimana della carità che vivremo nell’amata Chiesa di Ariano Irpino-Lacedonia (12-19 novembre 2017), ci aiuterà a non smarrirci, a non rimanere sulla ‘superficie’  delle relazioni con una pastorale che non ‘tocca’ la vita delle persone, che non va nel fondo del cuore. «Non amiamo a parole ma con i fatti» non, quindi, il ‘titolo’ di un evento ma è il senso dell’impegno pastorale di tutta la comunità cristiana: presbiteri, diaconi, religiosi e laici per un cammino che dia nuova linfa alle nostre relazioni e ‘spezzi’  eucaristicamente il pane da condividere: un pane che nutre, conforta, consola, guarisce e salva! Per Gesù è il segno che «i piccoli, i poveri  diventano suoi discepoli, si riuniscono «nel suo nome» nella grande comunità di quelli che credono in lui». (Evangelii Nuntiandi 12).

Andiamo insieme incontro ai poveri, andiamo incontro a Cristo Gesù!

Vi aspetto e vi benedico. + Sergio, vescovo

 

IL PROGRAMMA

Quanto al programma di questa settimana, dopo l’Adorazione eucaristica che si è tenuta nelle varie parrocchie domenica 12 novembre, lunedì 13 novembre
in mattinata si è svolto il ritiro per il clero diocesano presso l’associazione “Il Germoglio di Iesse”. Ha presieduto l’incontro Mons. Antonio di Donna, Vescovo della Diocesi di Acerra e presidente regionale Caritas.

Martedì 14 novembre
alle ore 18:00, si svolgerà l’incontro di formazione per tutti gli operatori Caritas della Diocesi, presso il centro pastorale San Francesco di Ariano Irpino.

Mercoledì 15 novembre, in collaborazione con l’Ufficio per la pastorale giovanile e il Centro Diocesano Vocazioni, si terrà un momento di riflessione sul mondo giovanile e le sue povertà. L’appuntamento con i giovani è alle ore 21.00 presso Casa Nostra Loreto di Ariano.

Giovedì 16 novembre, in collaborazione con l’Ufficio famiglia e l’Ufficio catechistico diocesano, ci saranno cenacoli, incontri e preghiera nelle famiglie o nelle parrocchie della Diocesi per fermarsi e riflettere sulle povertà umane e familiari.
Venerdì 17 novembre
nelle scuole della Diocesi, in collaborazione con l’Ufficio della pastorale scolastica e gli insegnanti di religione, si terranno incontri di informazione sulla povertà, con lo scopo di educare gli studenti alla carità.
Sabato 18 novembre
alle ore 20:00 in Cattedrale ci sarà una serata di meditazione e musica, per aprire il cuore ed elevare lo spirito attraverso l’arte.

Domenica 19 novembre
alle ore 18.30, presso il Santuario diocesano Madonna di Fatima, ci sarà la celebrazione Eucaristica, presieduta dal Vescovo. Durante l’offertorio della celebrazione sarà effettuata una raccolta di viveri da destinare poi ai bisognosi della Diocesi.