Serino – I GD pronti per la nuova stagione politica

27 novembre 2010

Serino – I Giovani Democratici di Serino si sono riuniti presso i locali del Circolo “E. Berlinguer” per discutere ed affrontare il tesseramento della giovanile dell’anno corrente. Per garantire un plurale e trasparente funzionamento delle giornate e dei momenti di adesione, i presenti hanno concordato, come previsto dal regolamento per il Tesseramento 2010 l’organo dell’Ufficio di Presidenza che risulta così composto: Amato Stefania, Presidente Ufficio di Presidenza (Segretario di Circolo), e dai Membri Rocco Marcello, Martucci Valeria, Muscati Roberta, Amoroso Carmine, Manzo Filippo.
“L’Ufficio di Presidenza – si legge nella nota – si è subito messo a lavoro e dopo una breve discussione rispetto all’attuale momento politico dell’organizzazione giovanile e della situazione in cui versa la nostra regione ha introdotto i canoni per il Tesseramento 2010, decidendo di utilizzare tutte e dieci le date previste dal Regolamento per stimolare la più ampia partecipazione possibile.
Di seguito le date con i corrispettivi orari previsti per il Tesseramento dei Giovani Democratici che si svolgerà presso il Circolo “E.Berlinguer” e che in alcuni giorni si è pensato di far coincidere con il Tesseramento del Partito Democratico: da domani 28 Nov. a sab 4 dicembre avrà luogo il Tesseramento del Partito Democratico e dei Giovani Democratici dalle ore 18:00 alle ore 20:00. Mentre il 23 alle ore 19:00 avrà luogo un brindisi bene augurale con gli iscritti ed i simpatizzanti. Infine il Tesseramento per i Giovani Democratici si concluderà nei giorni 29 e 30 Dicembre dalle ore 19:00 alle ore 21:30.
Inoltre i Giovani Democratici di Serino hanno aderito alla mobilitazione nazionale prevista dal Partito Democratico a Roma l’11 Dicembre per contrastare con forza l’attuale governo di destra a trazione leghista che sta devastando il nostro Paese a partire dall’Università, passando per il mondo del Lavoro, finendo con l’emergenza ambientale in atto in Regione Campania per la questione dei rifiuti”.