Sequestro aree depositi giudiziari, Pescatore: “Tutto in regola”

29 agosto 2014

Avellino – In relazione al provvedimento di sequestro preventivo emesso dalla Procura di Avellino nei confronti di 4 siti-depositi della Pescatore, si registra la nota della stessa società.

La Pescatore Servizi alle Imprese srl, in relazione al sequestro preventivo emesso, nell’evidenziare che il decreto di sequestro non è stato ancora convalidato dal Gip, essendo una misura provvisoria e non definitiva, rappresenta che lo stesso è frutto di errori di fatto e diritto e si sta attivando nelle sedi competenti per la revoca dello stesso, atteso di essere in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento della propria attività di custodia giudiziaria, che da anni espleta in maniera esemplare, tanto che alcuna irregolarità è stata giammai contestata o rilevata nei numerosi controlli eseguiti, men che mai sottoposta ad alcun procedimento di natura penale.  Rappresenta che provvederà attraverso l’avvocato di fiducia nominato, avv. Teodoro Reppucci, a depositare delle memorie difensive con le quali chiarirà tutta l’incresciosa vicenda creatasi, anticipando che l’amministratore si rende disponibile ad ogni chiarimento in materia presso gli organi competenti, ribadendo, che il tutto é frutto di errori sulle contestazioni avanzate ed ipotizzate. Evidenzia che le stesse contestazioni oggi ipotizzate dalla Procura di Avellino vennero avanzate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, ove gli imputati vennero assolti con formula piena, atteso la insussistenza del fatto.