Sequestrato nel Nolano fondo agricolo con 200 tonnellate di rifiuti speciali

Sequestrato nel Nolano fondo agricolo con 200 tonnellate di rifiuti speciali

31 agosto 2018

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato, nel comune di Nola, oltre 200 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi e non, residuo della lavorazione industriale, depositati in maniera incontrollata su un fondo agricolo di circa 1.500 mq.

In particolare, i militari della compagnia di Nola, nel corso di un’autonoma attività info-investigativa nello specifico comparto, hanno sorpreso in flagranza di reato un individuo mentre era intento a scaricare sulla suddetta area un carico di rifiuti speciali.

Il responsabile dell’illecita operazione è stato prontamente fermato ed identificato dagli operanti. Al termine del servizio, i finanzieri hanno posto sotto sequestro l’intera area con i rifiuti presenti, mentre il reo è stato denunciato all’autorità giudiziaria competente per violazione del testo unico ambientale.

L’illecito smaltimento dei rifiuti rappresenta un fenomeno largamente diffuso nel territorio campano, le fiamme gialle nolane, da inizio 2018, hanno complessivamente sottoposto a sequestro 9 discariche abusive, insistenti su di una superficie pari ad oltre 22.320 mq, segnalando all’autorità giudiziaria competente 14 responsabili ed accertando lo stoccaggio di circa 1.500 tonnellate di rifiuti speciali, dei quali 3.200 chilogrammi di rifiuti pericolosi, altamente pregiudizievoli per la salute umana e capaci di arrecare un danno inestimabile all’ambiente.