Sequestrata discarica abusiva in Irpinia: conteneva 50 tonnellate di amianto

Sequestrata discarica abusiva in Irpinia: conteneva 50 tonnellate di amianto

7 maggio 2018

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Avellino, nei giorni scorsi, hanno sottoposto a sequestro due aree private destinate allo stoccaggio abusivo di materiale di risulta e eternit.

La superficie complessiva, insistente nel comune di Prata di Principato Ultra, individuata dai finanzieri del Nucleo Mobile, è vasta 3.972 metri quadri e all’interno sono stati rinvenuti più di 4.200 tonnellate di rifiuti speciali, comprensivi di 50 tonnellate di amianto.

L’intera aerea è stata sottoposta a vincolo cautelativo e i proprietari dei terreni deferiti all’autorità giudiziaria irpina per “attività di gestione di rifiuti non autorizzata”.

Il materiale rinvenuto, abbandonato direttamente sul terreno e ricoperto da folta vegetazione, può rappresentare un grave pericolo per l’ambiente per il rischio d’infiltrazioni di sostanze nocive nel terreno con il conseguente inquinamento del sottosuolo e del vicino corso d’acqua.

L’importante sequestro è avvenuto grazie allo sviluppo delle informazioni raccolte dai finanzieri durante il quotidiano monitoraggio economico – finanziario del territorio irpino e si incardina nel più generale dispositivo di contrasto ai traffici illeciti messo in atto dalla Guardia di Finanza su tutto il territorio nazionale.