Sentieri Mediterranei a Summonte, tre giorni di musica etnica

29 luglio 2014

Con l’obiettivo di valorizzare i beni culturali e con l’ambizione di attrarre turismo, Sentieri Mediterranei è giunta alla sedicesima edizione tra il consenso di cittadini ed istituzioni.  Un evento che è più di un grande festival. Una rassegna che si è sedimentata nel tempo diventando un vanto per la nostra Irpinia.  E’ ormai conto alla rovescia per la tre giorni di Summonte che da venerdì a domenica ospiterà grandi nomi della musica world, folk e medievale. Un festival che nasce dell’idea e dall’intuizione del dr. Pasquale Giuditta, sindaco di Summonte. L’ex parlamentare irpino è stato infatti un politico sempre attendo al territorio e pronto a cogliere le opportunità per valorizzare e far crescere il turismo in Irpinia. Giuditta oltre ad essere l’ideatore è il coordinatore di questo “grande evento” della Campania. Star della sedicesima edizione l’artista americana DEE DEE Bridgwater alle 22.30 di domenica 3 agosto sarà in piazza De Vito.  La tre giorni si apre venerdì alle ore 16 con le visite al borgo medievale e al complesso castellare. A seguire l’anfiteatro della torre angioina ospiterà il divattito “Sguardi sulle migrazioni”, evento in collaborazione con la Fondazione Napolinovantanove e Zalab. Ospite l’architetto Mauro Smith che presenterà il Museo narrante dell’immigrazioni. Prevista la straordinaria partecipazione della giornalista Licia Colò.  Spazio quindi alle attività  “Submontis Medievali: il medioevo al castello e al borgo” con giochi, arte, musica, giocolieri, giullari, armigeri e caccia al tesoro.  Alle ore 20.00 nella magica atmosfera della torre angioina ci sarà lo spettacolo “Di vento e di viaggi – storie di migrazioni” con  Paolo De Vito e Carlo D’Angiò. Tra degustazioni di ottime specialità locali, mestieri medievali, giocolieri ed artisti di strada si apriranno le danze con lo spettacolo itinerante della Zastava Orckestar.  Alle 21.30 piazza Gelsi ospiterà lo spettacolo Folk degli Ar Meitheal e alle 22.30 tutti in pizza De Vito, la piazza centrale del paese, dove si trova il tiglio secolare, per assietere allo spettacolo di Bassekou Kouyatè.  Tra danze, balli, caciocavallo impiccato, primi piatti e pizzette montanare la serata proseguirà allo scoccare della mezzanotte con l’esibizione di musica classica nella Chiesa Madre di san Nicola di Bari con Erica Piccotti, federico Piccotti eAkanè Makita. Sabato e domenica altri spettacoli unici vi faranno trascorrere ore di allegria e serenità nel grazioso borgo ai piedi del Partenio.  Il festival internazionale di Musica Etnica Sentieri Mediterranei è un evento cofinanziato da fondi Por Fesr Asse I obiettivo operativo 1.12 Regione Campania 2007/2013. Il progetto, dal 2009 ad oggi,  è stato realizzato dalla sociologa dr.ssa Fabrizia Barbarisi, dipendente del Comune di Summonte (Av).