“Sentieri mediterranei” a Pietrastornina: patto per lo sviluppo delle aree interne

“Sentieri mediterranei” a Pietrastornina: patto per lo sviluppo delle aree interne

16 settembre 2018

Successo a Pietrastornina per “Sentieri Mediterranei”, la kermesse internazionale di musica etnica ideata dall’on. Pasquale Giuditta e diventata appuntamento fisso dell’estate campana.

Nella sala consiliare “dr. Vincenzo Rizzo “ del Comune il convegno:  “ Il territorio nell’era glocal”. Un dibattitto tra figure istituzionali e imprenditori sulla necessità di creare una rete giusta per far crescere sempre più lo sviluppo socio-economico del territorio creando una strategia indissolubile tra cultura, imprenditoria e turismo.

Ad aprire i lavori il primo cittadino di Pietrastornina, Amato Rizzo. Incisivi, appassionati, gli interventi di Giuditta, di Teresa Bruno titolare Azienda Petilia, del Presidente Gruppo Lauro Salvatore Lauro e del presidente Aci Antonio Coppola. Moderatore dell’incontro il giornalista e capostruttura Rai Antonio Caggiano.

Il primo cittadino di Pietrastornina Amato Rizzo, che ha aperto i lavori, e Giuditta, sindaco di Summonte, hanno ribadito l’importanza dello spirito di squadra nelle zone interne.

Unanime la proposta e l’intenzione dei relatori del convegno: creare una rete e portare proposte concrete a compimento. Il senatore Salvatore Lauro ha ribadito le bellezze straordinarie dell’Irpinia e l’importanza di una progettualità per le zone interne che possono avvalersi di tutti gli strumenti necessari per uscire da ogni tipo di isolamento.

Il presidente Aci Antonio Coppola ha sottolineato le grandi potenzialità dei territori irpini e l’importanza di creare eventi mirati che raccolgano grandi consensi. Teresa Bruno titolare delle aziende Petilia ed Enovit ha incoraggiato i giovani ad investire al Sud, a non scappare. “Fare impresa è una scommessa che si può vincere anche nel Meridione, basta impegnarsi’, èl’appello lanciato dalla giovane donna imprenditrice.

Successo per i percorsi enogastronomici a cura delle aziende vitivinicole campane: Odierno Azienda Agricola, Cantine Macchie Santa Maria, Agricola Bellaria, Cantina Macchia dei Briganti, Otto Terre, Terre di Valter. Singolare l’iniziativa ‘ Birrando si impara’: un laboratorio di degustazione, disponibili su prenotazione. Il concerto  di Marcello Colasurdo e la Paranza ha chiuso la serata.