Scuole e rischio sismico, l’allarme di Fiordellisi: “Evitiamo un Mancini-bis”

Scuole e rischio sismico, l’allarme di Fiordellisi: “Evitiamo un Mancini-bis”

1 settembre 2018

La Cgil raccoglie 2 mila euro per realizzare la casa della musica ad Amatrice, ma nel frattempo lancia l’allarme per le condizioni delle scuole in Irpinia. Presso la sede del sindacato, il segretario generale Franco Fiordellisi ha portato il resoconto della raccolta fondi avviata a favore delle zone colpite dal sisma di due anni.

Intanto arriva anche un allarme dalla Cgil che riguarda gli edifici scolastici irpini: “C’è stata una proroga della certificazione sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici”, spiega Fiordellisi.
Inizialmente la scadenza era stata fissata al 31 agosto, ma è slittata al 31 dicembre, in pieno anno scolastico. Una decisione contestata da Fioredellisi che teme altri casi “Mancini”.

“Siamo preoccupati sia per gli operatori scolastici che per le famiglie, vista com’è la situazione in Irpinia. Abbiamo già avuto l’esempio del liceo scientifico lo scorso anno, che è stato chiuso in pieno anno scolastico, creando molti disagi a studenti e personale”.

L’appello di Fiordellisi è ad evitare che possa riverificarsi un caso del genere: “Chiediamo che entro settembre si effettuino le verifiche per evitare disagi, d’altronde questo è un tema che andava evitato per tempo. Troppo spesso accade che ci siano slittamenti dei termini come successo in questo caso”.