Scuole a teatro con “Primi applausi”: si parte il 14 dicembre

Scuole a teatro con “Primi applausi”: si parte il 14 dicembre

22 novembre 2018

Tutto pronto per “Primi Applausi” la rassegna di Scuole a Teatro edizione 2018-2019 che prenderà il via il 14 dicembre. Dopo un anno di assenza forzata ritorna il progetto dedicato ai ragazzi delle scuole, un’occasione importante per far conoscere e far avvicinare bambini e ragazzi al magico mondo del  teatro.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenute le istituzioni promotrici della rassegna. Per il Comune di Avellino l’assessore alla cultura e istruzione Michela Mancusi, per il Direttivo del Teatro Pubblico Campano Antonio Caradonna e Roberto Nicorelli ed il responsabile del progetto “Scuole a teatro” Espedito Giaccio.

Sette gli spettacoli matinée riservati alle scuole primarie e secondarie di primo grado: il 14 dicembre  si inizia con la Compagnia delle rose che presenta La gabbianella e il gatto, uno spettacolo sulla difficoltà di amare chi è diverso da noi e farsi amare; il 22 gennaio 2019 le Manifatture Teatrali Milanesi presentano Fuori misura, una rappresentazione che coinvolge il pubblico trasformandolo in una classe di liceo e facendogli condividere le emozioni del Leopardi; il 7 febbraio 2019 la Compagnia Teatro linguaggi ci porta la sua Bella da morir, che racconta la storia di Verdi e della sua opera più famosa l’Aida; il 13 marzo 2019 l’Associazione Culturale Top Spin con lo spettacolo Mago Fafà e Fifina affronta il tema  del rapporto padre/madre, uomo/donna, maschio/femmina; il 10 aprile 2019 la Compagnia Fontemaggiore presenta Sogno, sul potere dell’immaginazione; il 30 aprile 2019 è il turno de La Compagnia dell’Arte che porta in scena Miracolo a Notre Dame, un’analisi su come l’essere umano in condizioni di solitudine è portato a reagire con l’odio o con l’amore; il 3 maggio 2019  la rassegna si conclude con Biancaneve la vera storia della Compagnia Crest un “dietro le quinte”  particolare della storia conosciuta da tutti i bambini.

Il costo del biglietto per gli alunni è di 8 euro più eventuale trasporto organizzato dal teatro al costo di 2 euro.

Fanno da contorno agli spettacoli teatrali molti altri eventi: il dopo Teatro, un’offerta per le scuole dopo la visione dello spettacolo che comprende visite guidate a La Biblioteca dei ragazzi,  il Centro rete, Il Giardino di Archimede, Un museo per la Matematica, il Museo Civico, Villa Amendola e la Casina del Principe; Su prenotazione anche “Sulle tracce di Carlo Gesualdo” la visita guidata all’interno del teatro per mostrare “il teatro dietro le quinte”; come attività per i più piccoli è stato ideato il Teatro disegnato, un concorso di disegno riservato ai bambini.

E ancora gli stage: Shakespeare in dialetto campano, un seminario di quattro giornate a cura di Barbara Abbondanza; Metti un giorno in sale doppiaggio un workshop di due giornate, diretto da Stefano Benassi e Nunzia di Somma; il Circolo laboratorio di giocolieri per tutti i ragazzi dagli 11 anni in su, sotto la guida di Domenico Santo; il gioco del Teatro un laboratorio per i più piccoli, sui giochi di teatro, diretto dalla Compagnia Stabile di Benevento Solot.

Con la riapertura del Gesualdo ha preso il via anche La scuola di teatro per bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni. Un’iniziativa di Mister Punch, rivolta a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del teatro sotto la guida di docenti esperti provenienti da ogni parte d’Italia.