Scontri Fiumicino, la tensione non si placa: Latina-Avellino a rischio

Scontri Fiumicino, la tensione non si placa: Latina-Avellino a rischio

11 aprile 2019

di Claudio De Vito – Quella di Rocca Priora di giovedì prossimo sarà con ogni probabilità l’ultima trasferta stagionale per i tifosi dell’Avellino alla luce della tensione che si registra ad oltre un mese di distanza dai fatti violenti di Fiumicino.

Era il 3 marzo quando al rientro dalle rispettive trasferte sarde, i supporters biancoverdi furono aggrediti dai rivali del Latina puniti finora con dodici Daspo, il provvedimento che vieta di assistere alle manifestazioni sportive. Ma le indagini proseguono attraverso i filmati dello scalo aeroportuale romano.

E adesso, anche alla luce del comunicato social diffuso dalla tifoseria organizzata pontino, i riflettori sono tutti puntati su Latina-Avellino del prossimo 5 maggio.

Dura e per alcuni tratti censurabile, la posizione della curva nerazzurra non passerà inosservata agli occhi dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive già intenzionato ad elevare al massimo il rischio incidenti per l’ultimo match di campionato del girone G della Lega Nazionale Dilettanti.

Ecco perché si va verso il divieto di trasferta per i sostenitori irpini. Un’autentica beffa, soprattutto se l’appuntamento del “Francioni” dovesse valere il primato.