Sciopero per il clima, l’istituto Maffucci di Calitri partecipa al “Climate strike”

Sciopero per il clima, l’istituto Maffucci di Calitri partecipa al “Climate strike”

14 marzo 2019

Nella mattinata di venerdì 15 marzo più di duecento alunni dell’istituto ‘A. M. Maffucci’ di Calitri parteciperanno alla manifestazione del ‘climate strike’, la marcia globale contro il riscaldamento climatico, che ha per scopo quello di chiedere ai governi un serio impegno per tutelare il clima del pianeta.

Così facendo, anche la scuola secondaria di Calitri aderisce all’iniziativa mondiale ispirata dall’azione concreta della sedicenne Greta Thunberg. La giovane attivista svedese da quasi un anno manifesta in prima persona sotto le finestre dei palazzi più importanti di Stoccolma e Bruxelles, chiedendo misure legislative e seri provvedimenti per uno sviluppo sostenibile al fine di contrastare i cambiamenti climatici.

Il corteo partirà dalla sede dei Licei in via Paludi di Pittoli alle ore 9 e attraversando il paese si fermerà in centro, presso la Casa dell’ex E.C.A.. Qui seguirà un dibattito sull’argomento tra gli alunni e il sindaco di Calitri, Michele Di Maio, da sempre sensibile alla salvaguardia dell’ambiente e all’ecologia. Fortemente motivati, come ci informano le rappresentanti degli alunni, Chiara Di Roma, Filomena Petrozziello e Federica Solazzo, i ragazzi ritengono fondamentale prendere parte attivamente ad una discussione che inciderà sul loro prossimo futuro, in quanto giovani abitanti di questo mondo, che man mano si sta ammalando per via delle emissioni di gas serra e inquinanti.

Si è ben consapevoli che i danni arrecati all’ambiente sono davvero enormi, ma se mai si inizierà un’inversione di marcia, sarà impossibile ripristinare un minimo equilibrio, anche se ci vorranno anni, forse secoli. Il futuro che andrà perso non sarà solo quello di questi giovani, ma di tutti, per cui ora è davvero il momento di intervenire, su tutti i fronti.