Schmelzer ad Avellino? Sì ma solo per l’amore dei cani

Schmelzer ad Avellino? Sì ma solo per l’amore dei cani

7 giugno 2015

Marcel Schmelzer ad Avellino? Tecnicamente il contatto c’è stato, pure sin troppo ravvicinato. Fermiamo però subito le voci di possibili trattative sul nascere, perché il terzino del Borussia Dortmund è giunto in Irpinia per motivi ben più nobili che l’amato futbol.

Il 27enne tedesco, pilastro della retroguardia del Borussia, compagno di squadra del napoletano Ciro Immobile, ha fatto tappa sul territorio di Pietrastornina per visitare prima i randagi, poi lo stallo di Altavilla e, infine, il canile Aipa di Atripalda.image

“Non ci credete? Bè, non ci credevo neanch’io ma ieri è successo davvero… Marcel Schmelzer, difensore del Borussia Dortmund e della nazionale tedesca, e Jenny, la sua dolcissima moglie, sono venuti a trovare i nostri randagi“. Scrive così su Facebook Anna Nadia Bascetta, volontaria dell’associazione Con Fido nel cuore sezione Avellino Onlus, raccontando della visita che il famoso calciatore tedesco ha tenuto in Irpinia.

Schmelzer aveva già fatto tappa in Campania lo scorso anno, quando con la sua squadra aveva affrontato il Napoli in Champions League.

Ma, questa volta, sembra sia stato semplicemente il suo amore per i cani a riportarlo in Italia.

imageIl terzino, impegnato in Germania in diverse campagne a favore degli animali (è stato anche testimonial della Peta, People for the Ethical Treatment of Animals), ha conosciuto la Onlus Con Fido nel cuore grazie ai social media.

Ed è così che, vista la pausa estiva, tra un tuffo e un altro, ha deciso di recarsi con la bella Jenny, sua compagna, ad Avellino per verificare e toccare con mano il lavoro dei volontari che da tempo, senza alcun contributo ne aiuto, aiutano i cani più sfortunati del nostro territorio.

“Siamo davvero orgogliosi di aver conosciuto questo ragazzo che oltre a fare cross spettacolari, ha un animo sensibile e ama i cani come le persone – ha concluso Anna Nadia Bascetta – Un ringraziamento particolare a Roland, Stefanie e Susanne dell’associazione Tierschutzprojekt Italien che ci hanno regalato una giornata davvero indimenticabile“.