Schiaffo al guardalinee: squalifica di tre anni al calciatore della Bisaccese

Schiaffo al guardalinee: squalifica di tre anni al calciatore della Bisaccese

2 marzo 2017

I fatti sono relativi alla gara del campionato di Promozione tra Vis Ariano e Bisaccese, quando un calciatore della squadra ospite, al triplice fischio, colpì con uno schiaffo a mano aperta il guardalinee, reo, a suo parere, di non aver fischiato un fuorigioco che di lì in poi portò alla decisiva rete della compagine ufitana.

A meno di una settimana dalla triste vicenda, ecco il responso della giustizia sportiva:

SQUALIFICA FINO AL 2/ 3/2020 a BARBATO CIRO (BISACCESE):

Come da referto del ddg, nonché dai supplementi di rapporto, a fine gara, con comportamento altamente sleale ed antisportivo, cercando di non essere identificato, sebbene riconosciuto da tutti i presenti, si toglieva la maglia di gioco, a centro campo, e correndo si dirigeva, con fare aggressivo e minaccioso, verso l’assistente del ddg, protestando circa una sua presunta omissione e lo colpiva con molta forza e violenza con uno schiaffo, a mano aperta, alla tempia sinistra, al padiglione auricolare sinistro, alla guancia e mandibola sinistra, provocando allo stesso forte dolore al punto tale di fargli perdere l’equilibrio così da farlo accasciare al suolo ed annebbiare la vista; solo l’intervento del ddg e dell’altro assistente ha impedito che detto calciatore potesse nuovamente colpirlo essendogli ancora vicino, con fare aggressivo e minaccioso.

A causa di tale aggressione l’assistente del ddg veniva prelevato in barella ed in ambulanza trasportato in ospedale ove gli venivano prestate le cure del caso (la fattispecie rientra tra le previsioni di cui al C.U. n. 104 del 16.7.16 della F.I.G.C., in materia di prevenzione di fatti violenti nei confronti della terna arbitrale).