Schetter: “L’Avellino? Ci spero… sarebbe un onore”

27 giugno 2005

Adesso si fa sul serio. Il mercato entra nel vivo. Tanti nomi per l’Avellino che verrà. Alcuni ‘illustri’ alcuni meno. Tante ‘voci’, per costruire un lupo che riesca a fare la sua bella figura anche nel campionato cadetto. Per le operazioni in entrata patto di ‘alleanza’ con la Juventus e la Gea World, questa la strategia attuata dalla dirigenza. La priorità dei fratelli Pugliese è confermare i pezzi da 90. Tutti gli elementi di spicco della passata stagione, che almeno di clamorosi colpi di scena non dovrebbero abbandonare il sodalizio irpino. A giorni verranno rinnovati i contratti di Francesco Millesi e Vincenzo Moretti. Le due ‘frecce’ della corsia di sinistra, hanno confermato la loro volontà di rimanere in biancoverde, pur vantando diverse richieste. L’esterno siciliano infatti, è entrato nel mirino di Udinese e Catania mentre il terzino casertano piace a Fiorentina e Cagliari. L’ossatura del vecchio lupo non sarà smembrata. Secondo indiscrezioni sembrerebbe che il sodalizio irpino sia vicino al chiudere con l’Arezzo per il centravanti Gionatha Spinesi (classe 78′), autore di 22 reti in questa stagione. Il calciatore sbarcherebbe all’ombra del ‘Partenio’ a titolo temporaneo. Il suo contratto con il club toscano, scadrà il prossimo campionato. Le due società si dividerebbero l’ingaggio. L’arrivo del pisano rappresenterebbe un gran bel colpo per il sodalizio avellinese. Molto vicino alla formazione irpina Antonio Schetter (classe 82′). L’estroso attaccante partenopeo dopo un grande campionato con la Cavese potrebbe fare il grande salto: “Al momento non sono stato contattato da nessuno,- afferma la punta degli aquilotti – ma non escludo che possa esserci stato un accordo tra le due società”. L’ex calciatore dell’Empoli è affascinato dall’idea di un eventuale passaggio alla corte di mister Oddo: “Sarei molto felice di poter indossare la maglia dell’Avellino. Per me sarebbe un grande onore poter vestire la casacca biancoverde. Non solo per la categoria e per il prestigio della piazza, ma soprattutto per la solidità e la serietà della società. In Irpinia c’è voglia di fare bene e sarei davvero lieto di poter prendere parte al progetto dei Pugliese”. Dalla compagine aquilotta potrebbe sbarcare alla corte del tecnico di Trapani anche il jolly difensivo Catello Mari (classe 78′). Forte fisicamente e gran colpitore di testa, il centrale di Castellammare nella stagione da poco conclusasi ha collezionato 30 presenze e messo a segno 4 goal. Molte probabilità di vedere in biancoverde anche Julio Cesar Leon (classe 79′). L’esterno della Reggina nell’ultima stagione alla Sambenedettese, si trasferirebbe ad Avellino sotto la formula del prestito. Con la formazione marchigiana, ha giocato 16 partite e segnato 8 goal. Chi farà parte sicuramente del nuovo lupo sarà Davide Chiumiento(classe 84′). Il fantasista elvetico della Juventus, dopo una stagione in prestito al Siena dove ha giocato 14 partite e messo a segno un goal, verrà mandato in B per maturare. Per il ruolo di secondo alle spalle di Cecere, si continuano a seguire Gioacchino Cavaliere (classe 81′) svincolatosi dal Chievo e Ciro Polito (classe 79′) nell’ultima stagione al Catania. Per lui si tratterebbe di un ritorno. Per quanto concerne il reparto avanzato si seguono le piste che portano all’ex Peppe Mascara (classe 79′), Andrea Soncin (classe 78′) della Fiorentina, ma l’ultima stagione al Lanciano e il centravanti dell’Under 20 Graziano Pellé (classe 85′). Partiranno, esclusivamente quegli elementi scarsamente utilizzati. Saluterà, almeno momentaneamente la società di ‘Via Cannaviello’ il baby Vincenzo Platone. Il calciatore napoletano (classe 84′) sarà ceduto in prestito: due le probabili destinazioni Marcianise e Giugliano. Lascerà l’Avellino a titolo temporaneo anche Vincenzo Scarpato (classe 85′). A fare una corte serrata al gioiellino del vivaio biancoverde, il D.T del Giugliano Maglione. L’esperto dirigente ex Nocerina aveva tentato di portarlo in gialloblù già nello scorso mese di gennaio. Con loro andranno via anche il portiere Antonio Musella (classe 80′), Gaetano Vastola (classe 78′) conteso da Ascoli e Torres, Carmine Leone (classe 72′) e Diego Palermo(classe 80′).