Scatti dall’elicottero della Polizia, le fotografie di Massimo Sestini arrivano a Mosca

Scatti dall’elicottero della Polizia, le fotografie di Massimo Sestini arrivano a Mosca

12 marzo 2019

Oggi, martedì 12 marzo, alla presenza dell’ambasciatore d’Italia, verrà inaugurata a Mosca la mostra “Italy twilight skylines”, realizzata con gli scatti fotografici del noto fotografo italiano Massimo Sestini. Il fotografo, volando a bordo degli elicotteri della Polizia di Stato, ha immortalato i paesaggi d’Italia, un’ora dopo il tramonto ed un’ora prima dell’alba, riuscendo così a creare immagini piene di luce e di suggestiva bellezza.

Il progetto, unico a livello internazionale, scaturito dalla collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e la Polizia di Stato, è nato allo scopo di mettere a disposizione del grande pubblico la visione di un’Italia mai vista, contribuendo così a far conoscere il nostro Paese attraverso una prospettiva completamente diversa.

Gli scatti consentono al visitatore di scoprire le meraviglie italiane che spaziano dalla grande città ai centri della cultura, dal litorale alle Alpi. La mostra fotografica che ha riscosso plauso e consensi al Palazzo del Quirinale, inizia così il proprio percorso all’estero e toccherà nei prossimi mesi le principali città del mondo, offrendo così la possibilità di poter osservare e far conoscere l’Italia in maniera innovativa e a far crescere quella curiosità e quell’interesse, già intenso e vivace nei confronti del nostro Paese, anche all’estero.

Ancora una volta, quindi, l’arte si qualifica come strumento insostituibile per rafforzare i legami di amicizia tra i vari Paesi, ma soprattutto attraverso la visione delle immagini e di brevi filmati, si avverte la netta e tangibile sensazione che anche nell’oscurità, dall’alto, ci sono donne e uomini in divisa pronti a proteggere la nostra incolumità, i nostri beni ed i nostri valori.