Cremona sfata il tabù Del Mauro: alla Sidigas non bastano Sykes e Green

Cremona sfata il tabù Del Mauro: alla Sidigas non bastano Sykes e Green

27 gennaio 2019

Renato Spiniello – E’ la legge dei grandi numeri: dopo 9 sconfitte di fila al PalaDelMauro, la Vanoli Cremona sfata il tabù interno della Sidigas Avellino. Per gli uomini di Vucinic, che in settimana hanno aggiunto Silins e Harper alle rotazioni, è la quarta sconfitta di fila tra campionato e coppa. Nell’economia della gara non bastano le solite prove monstre di Sykes (28 punti) e Green (21). I lombardi devono ringraziare soprattutto il proprio play Demps per il successo a via Zoccolari.

Primo quarto 19-15 Young apre la contesa dopo la palla alta. Seguono i 2 di Mathiang e di Ricci, con Cremona che ribalta il parziale (2-4). Green si affida ai liberi per impattare prima e controsorpassare poi. A metà frazione sale in cattedra anche Sykes, prima con la tripla e poi con i 2 punti. Sacchetti non può che invocare il minuto di sospensione. Si riprende con l’esordio di Silins tra le fila biancoverdi. Cremona ricuce con la tripla di Demps, ma la replica di N’Diaye strappa applausi dalle gradinate di via Zoccolari. Nel finale arrivano le 2 bombe di Sykes, seguite però dal contropiede finalizzato da Ricci. Si chiude con i 2 di Saunders.

Secondo quarto 15-21 Si apre con la bomba di Aldridge e i 2 di Mathiang che ribaltano il punteggio (19-20). Demps allarga ancora la forbice e Vucinic non può che spendere timeout. La reprimenda non produce effetti e Demps continua a essere un rebus di difficile interpretazione per la difesa irpina. Green, da oltre l’arco, porta ossigeno ai lupi, che però vengono nuovamente puniti dal play della Vanoli. Sul 24-29 arriva il secondo timeout del tecnico di Avellino. In uscita quarta bomba di Sykes, seguita dal tiro dalla media di Young. Il folletto di Chicago riesce anche a impattare col libero aggiuntivo, ma nel finale di tempo gli ospiti si riportano sul +2 (34-36).

Terzo quarto 12-20 11-4 è il break con cui la Vanoli inaugura la ripresa, Avellino scende a -9 e Vucinic si rifugia nel minuto di sospensione. Green prova a suonare la sveglia ai suoi, ma puntuali arrivano i 2 di Saunders. Cremona monetizza ancora in lunetta, ma poi si vede sventolare contro la grande “T” dai grigi. Sykes sfrutta il tiro dalla carità ma  poi i biancoverdi vengono punti a loro volta da un antisportivo. Alla terza sirena è 46-56 per i lombardi.

Ultimo quarto 16-14 Green e Filloy accorciano le distanze a -3, con il Del Mauro che è una bolgia. Il break prosegue con l’1/2 di Young. Gli uomini di Sacchetti non si fanno però intimorire e col solito Demps tornano a punti (54-58). La Sidigas non sfrutta a pieno i liberi anche se Sykes dalla distanza è una sentenza (58-60). Le triple di Diner nel finale sono però mortifere e serve a poco il timeout di Vucinic. Cremona espugna per la prima volta il Del Mauro. Finisce 62-70.