Harakiri Sidigas, finale regalato a Cantù che torna al sorriso

Harakiri Sidigas, finale regalato a Cantù che torna al sorriso

4 marzo 2018

Renato Spiniello – Harakiri Sidigas Avellino, che pasticcia nel finale e concede la vittoria alla Red October Cantù dopo tre sconfitte di fila. Il PalaDesio si conferma tabù per gli avellinesi, nonostante la prova monstre di Fesenko, regolarmente sui legni nonostante i pochi allenamenti nelle gambe settimanali. L’ucraino chiude con una doppia doppia da 15 punti e 14 rimbalzi, in doppia cifra per i biancoverdi anche Rich (18), Wells (14), Filloy (13) e Scrubb (12). Ventello per Smith tra le fila canturine, 16 per Thomas, 11 per Culpepper e 10 per Cournooh.

Primo quarto 18-19 Pur a secco di allenamenti in settimana il totem Fesenko è al suo posto nello spot di 5 nel quintetto di partenza. I primi punti li porta in dote Wells dopo un paio di attacchi sbagliati su entrambi i fronti. La risposta brianzola non si fa attendere e arriva con la tripla di Burns. L’ucraino della Sidigas però dimostra di essere in forma sia in attacco che in difesa (5-6). Il 44 in canotta biancoverde fa il pieno di rimbalzi e stoppate, dando sfogo alle triple di Rich. In finale di frazione Burns si ripete dalla distanza e, grazie anche alla mira del beneventano Parrillo, la Red October resta ad un’incollatura.

Secondo quarto 25-16 Si procede sui binari dell’equilibrio anche nella seconda frazione. Sul 24-24 Cournooh prova a scavare il solco da 3, ma deve fare i conti col torreggiante Fesenko (30-28). Cantù però sorride particolarmente nelle percentuali dalla distanza e a 3′ dall’intervallo lungo registra il massimo vantaggio. La Scandone affonda a -12, ma l’antisportivo comminato a Smith rimette in vita gli irpini. 43-35 a metà gara.

Terzo quarto 21-29 Cantù ricomincia aprendo il fuoco da 3 con Thomas: Red October avanti di 11, nonostante la tripla di Filloy. Scrubb prova a cavalcare la rimonta, con coach Sodini a bloccare immediatamente il cronometro. In uscita di timeout Avellino completa la rimonta fino al -1 (57-56). Fesenko (già 15 punti e 11 rimbalzi) continua a fare malissimo alla zona canturina, prima della terza sirena l’ucraino riesce ad impattare dalla carità (64-64).

Ultimo quarto 19-18 Sono sempre i padroni di casa ad avviare il quarto, Wells però fa di nuovo pari e patta. La Sidigas riesce a mettere nuovamente il muso avanti grazie alla bomba di capitan Leunen. Sodini chiama i suoi a raccolta. Si riparte coi 4 di Thomas e Burns, Rich sigla il nuovo controsorpasso. +1 Scandone ad una manciata di secondi dalla sirena. La Red October spende un fallo sull’attacco avellinese: Rich fa bottino pieno, Leunen ferma irregolarmente l’ultimo attacco brianzolo. Avellino conserva il +1, ma Filloy fa harakiri all’ultima rimessa e regala il controsorpasso al fotofinish ai locali. Finale 83-82 al PalaDesio.


Commenti

  1. […] Harakiri Sidigas, finale regalato a Cantù che torna al sorriso  Irpinia News […]

  2. […] Harakiri Sidigas, finale regalato a Cantù che torna al sorriso  Irpinia News […]