La Sidigas perde il primato in Champions: Ventspils passa al Del Mauro

La Sidigas perde il primato in Champions: Ventspils passa al Del Mauro

21 novembre 2018

Renato Spiniello – La Sidigas Avellino perde il primato in Basketball Champions League scivolando in casa contro i lettoni di Ventspils. 74-88 il finale al Del Mauro, dove non bastano le solite prestazione mostre di Green e Nichols (16 punti a testa). Gli ospiti fatturano al massimo grazie soprattutto ai 25 di Lomazs, frutto del 50% da 3.

Primo quarto 22-18 Inizio equilibrato a Via Zoccolari, prima che i lettoni prendono il vantaggio con la schiacciata di Arledge (6-8). L’ex Latina e Piacenza concede il bis ai liberi, ma dall’altro lato del campo gli risponde dalla media Nichols. Tanti errori in questo avvio di gara, con le percentuali al tiro che restano basse. A correggerle per Avellino ci pensa Filloy direttamente dalla distanza. Johnson, Beane e Jakovics replicano per Ventspils, Nichols e Sykes non ci stanno: +4 alla prima frazione.

Secondo quarto 19-28 Tripla di Nichols e 2 di Lomazs. Segue la bomba di Jakovics che fa ingranare la marcia ai lettoni: break di 9-0 che fa scivolare la Scandone a -4, almeno fino al sigillo di Sykes (27-29). Jakovics e Lomazs si alzano da distanza siderale, N’Diaye ci mette una pezza ma non basta. Gli ospiti aprono un altro sanguinoso parziale che li porta sul +10 (massimo vantaggio). Il timeout invocato da Vucinic arresta solo in parte l’emorragia: 41-46 a metà gara.

Terzo quarto 26-19 N’Diaye dimostra discreta mira anche dalla media, poi la gara si incattivisce e piovono falli tecnici su entrambi i lati del campo. Ad approfittarne maggiormente è la Sidigas, che riesce a impattare sul 58 pari. Sospensione Stelmahers. In uscita Lomazs e Green colpiscono da oltre l’arco e si resta in pareggio. Nel finale liberi per Green e Johnson: la Scandone torna al comando del match (67-65).

Ultimo quarto 7-23 Lomazs e Drame aprono l’ultima frazione e gli ospiti tornano avanti (67-70). Il 9 lettone continua a martellare la retina dalla distanza e i locali scivolano ancora. Il timeout di Vucinic serve a poco: a metà frazione lo svantaggio biancoverde raggiunge la doppia cifra (69-79). Sull’ennesima tripla di Lomazs scorrono i titoli di coda sulle velleità di casa. Finisce 74-88.