L’Aquila non vola al Del Mauro: la Sidigas chiude ancora tra le prime quattro

L’Aquila non vola al Del Mauro: la Sidigas chiude ancora tra le prime quattro

9 maggio 2018

Renato Spiniello – La Sidigas Avellino chiude ancora una volta la regular season tra le prime quattro della Serie A. I lupi, ai playoff scudetto, affronteranno proprio la Dolomiti Energia Trentino, battuta questa sera 78-74 al PalaDelMauro grazie ai 18 punti di Wells, ai 15 dell’Mvp del campionato Rich, ai 13 di Leunen, gli 11 di Filloy e i 10 di Scrubb. Si riparte domenica e martedì con le sfide a Contrada Zoccolari, poi la serie si sposterà in Trentino.

Primo quarto 19-19 Wells e Sutton aprono la contesa, seguono Fesenko e Hogue e si resta pari. Si sblocca anche l’Mvp della regular season Jason Rich, ma resta l’impasse sulle giocate di Sutton. Il 2 in canotta bianconera è una furia e gli ospiti volano a +6 sul finire di frazione. Filloy prova a metterci una pezza, mentre l’invenzione di Leunen dà il pareggio ai lupi.

Secondo quarto 17-18 Scrubb controsorpassa e Buscaglia si rifugia immediatamente nel timeout. In uscita Silins, dall’angolo, mette la tripla del 23-25. Tocca a Sacripanti chiamare i suoi a se. Alla ripresa delle ostilità altra bomba del 4 trentino, la Sidigas risponde con Wells, Fitipaldo e Leunen tornando in vantaggio. I liberi di Gutierrez e i 2 di Forray però ribaltano tutto. Il primo tempo si chiude 37-36 per l’Aquila.

Terzo quarto 18-20 La tripla di Wells apre il secondo tempo, seguono il 2/2 di Fesenko e l’alleyoop di Rich. Trento replica con la bomba di Forray e con Flaccadori scavalca per l’ennesima volta i padroni di casa. Si vive però di continui ribaltoni, perché Leunen riscrive il vantaggio avellinese. Anche in questo caso però dura poco, perché Sutton e Gutierrez infilano il +3 a 10′ dal termine.

Ultimo quarto 22-15 Il capitano dei lupi va a segno ancora dalla lunga distanza, mentre Scrubb e Wells danno spettacolo e l’operazione sorpasso è completata (61-59). A metà frazione sale in cattedra Rich, che porta i lupi sul +5. La Dolomiti prova a rientrare con Forray e Sutton ma trova Leunen a sbarrargli la strada. Buscaglia prova a giocarsi tutto all’ultimo timeout, ma non riesce a evitare la sconfitta ai suoi. Finisce 78-74.