La Sidigas risorge la notte di Pasqua: Fiat Torino rottamata

La Sidigas risorge la notte di Pasqua: Fiat Torino rottamata

20 aprile 2019

Renato Spiniello – La Sidigas Avellino risorge la notte di Pasqua e rottama la Fiat Torino col punteggio di 109-82, mettendo a segno ben 18 triple. Semaforo verde per gli avellinesi dopo quattro k.o. di fila che potevano mettere a rischio la corsa alla griglia verde. L’Auxilium è arrivata però alla palla a due dopo una delle settimane più atroci dal punto di vista finanziario, con due mesi di stipendi arretrati pagati appena qualche giorno fa.

Primo quarto 28-17 Maffezzoli lascia fuori dai 12 N’Diaye e l’infortunato Green, la buona notizia è il ritorno sui legni di Young. E’ proprio quest’ultimo, dopo i 2 di Sykes, che apre la contesa al PalaDelMauro. Il 28 biancoverde concede anche il bis, mentre la Fiat risponde con Jaideh e Cotton. Udanoh si dimostra preciso anche dalla distanza, mentre Harper, due volte, e Silins, da 3, aumentano il gap a +9 (16-7). Wilson risponde ai liberi (2/2), aprendo un break di 4-7 chiuso dalla transizione di Harper. Silins arma nuovamente la mano dalla distanza, così come Harper e al 10′ la Sidigas è avanti di 11.

Secondo quarto 33-21 1/2 di Young dopo la prima sirena, seguono i 6 punti di fila di Wilson e la tripla solo retina di Filloy (34-23). Udanoh riprende a martellare la retina, Nichols infila l’anello dalla distanza e sul 41-27 coach Galbiati non può che affidarsi al minuto di sospensione. In uscita tripla di Moore e 2 di Campogrande. Wilson e Sykes danno spettacolo sui legni, animando le gradinate di via Zoccolari. Il folletto di Chicago si ripete anche in lunetta, scrivendo il +15 sul tabellone luminoso. Prima della pausa lunga c’è tempo anche per la bomba di Campogrande. Si va a riposo sul +23 Avellino.

Terzo quarto 26-20 Cotton dall’angolo apre la ripresa, la Scandone risponde con Nichols e le bombe di Filloy e Silins. A metà frazione il gap tra le due formazioni raggiunge i 30 punti. Timeout Torino. In uscita altra tripla di Silins (5/5), che subito dopo esce infortunato dal rettangolo di gioco. Anche Campogrande si iscrive al festival delle triple e Avellino allunga a +29.

Ultimo quarto 22-24 Ancora Campogrande in avvio ultimo quarto, lo imita Harper e a neanche metà frazione la pratica Torino è più che liquidata. Si chiude con tanto garbage time e i tanti minuti concessi a Spizzichini (8 punti) e Sabatino. Finisce 109-82, per la Sidigas è un’autentica resurrezione dopo quattro sconfitte di fila.