Sidigas, vittoria in volata contro Pesaro. Ma che fatica al Del Mauro

Sidigas, vittoria in volata contro Pesaro. Ma che fatica al Del Mauro

9 dicembre 2018

Renato Spiniello – Vittoria in volata per la Sidigas Avellino, che batte la Vuelle Pesaro per 82-81. Vucinic ritrova Nichols, dopo l’infortunio alla caviglia, che chiude il match con 20 punti e 7 rimbalzi. Bene anche Green e N’Diaye, rispettivamente a referto con 15 e 14 punti. Ai marchigiani non bastano le prove mostre di Blackmon e Murray, entrambi sopra il ventello di punti segnati.

Primo quarto 25-25 La tripla di Murray apre il match e scatena il “Teddy Bear Toss” al PalaDelMauro, che consiste nel lancio di peluche dalle gradinate destinati ai bambini ricoverati negli ospedali del nostro territorio. La Sidigas risponde con N’Diaye e Green, ma Blackmon e Artis non sono da meno (8-7). Dalla distanza si scatenano anche Cole e Filloy e i biancoverdi mettono il primo allungo della gara (+5). Murray e Mockevicius provano a restringere la forbice, ma la tripla di Nichols, perfettamente recuperato a tempo di record, dice tutt’altro. Anche Sykes ci mette la firma nel finale, gli ultimi 2 sono però di Murray e valgono il pareggio.

Secondo quarto 21-24 Pesaro continua il break martellando la retina di casa con Ancellotti, Mccree e Blackmon. Vucinic costretto a chiamare il primo timeout della gara. In uscita tripla di Nichols, ma i primi punti biancoverdi del quarto arrivano dopo tre giri pieni di lancette. Sykes prova a rimpinzare il suo personale bottino, dall’altra parte del campo il libero di Mccree vale il ritrovato vantaggio ospite (31-32). Sedute in lunetta anche per Nichols e Spizzichini, che fanno appena 2/4. Il 32 si fa però perdonare sotto i ferri segnando i 2 del sorpasso (35-34). Blackmon non ci sta, ma la bomba di Sykes manda gli ospiti a colloquio da coach Galli. Si riprende con uno scatenato Nichols e i soliti liberi della Vuelle. Si chiude con la tripla di Blackmon che vale il +3 all’ingresso negli spogliatoi.

Terzo quarto 24-16 Cole, Artis e Nichols dopo la pausa lunga. L’ex Cska infila anche il libero aggiuntivo, ma Blackmon risponde ancora una volta puntuale. Tocca a N’Diaye, dalla carità, ristabilire la parità in un match che non ne vuole sapere di deragliare dai binari dell’equilibrio. Il senegalese prova a metterci anche la zampata del +2, spedendo gli avversari dal proprio capo tecnico. Cole e Filloy, in uscita, allungano ancora il divario, con il punteggio che al 30′ dice 70-65 per i lupi irpini.

Ultimo quarto 12-16 Green e Artis aprono l’ultima frazione. Monaldi, Blackmon e Mockevicius proseguono il break fino al +1. Timeout Vucinic. Alla ripresa sale in cattedra Green che scrive +5 sul tabellone luminoso quando mancano meno di 4′ alla sirena. Pesaro rimonta in un amen, sfruttando anche un fallo di Green (82-81). Nei secondi decisivi la Vuelle commette infrazione dei 24 secondi consegnando la partita alla Scandone, che deve semplicemente far scorrere i decimi. 82-81 il finale.