Il ruggito dei lupi nella tana della Leonessa: Avellino espugna Brescia

Il ruggito dei lupi nella tana della Leonessa: Avellino espugna Brescia

27 ottobre 2018

Renato Spiniello – Nella peggiore serata al tiro, specialmente dalla carità dove i biancoverdi collezionano un misero 10/23 contro il 17/22 di Brescia, la Sidigas torna alla vittoria dopo due sconfitte di fila in campionato. Mattatore dell’incontro del PalaLeonessa è Sykes, che con 18 punti e 7 rimbalzi si prende il titolo di Mvp del match. Bene anche i soliti Cole (19 e 6 assist) e Costello (9+10 rimbalzi). Nella Germani da segnalare i 18 punti di Vitali e i 13 di Sacchetti.

Primo quarto 20-13 2 volte Abass dopo la palla alta e il minuto di raccoglimento per la scomparsa di Gilberto Benetton. Vitali va di tripla e sul 7-0 coach Vucinic si vede costretto a fermare il cronometro. In uscita break Scandone di 6-0, prima dei 2 di Beverly. La Germani riprende la marcia con Vitali e Hamilton, mentre la Sidigas torna a punti con Nichols (13-8). A referto si iscrive anche Green, ma i padroni di casa rispondono con un altro 5-0 di parziale. Nel finale di quarto spazio ai liberi di Green e poco più. Brescia chiude a +5 i primi 10′.

Secondo quarto 19-21 Si comincia col solito break locale. Allen e Mika portano i loro a +12 sugli avellinesi, che in 2′ ottengono solo i 2 di Cole. N’Diaye e Spizzichini provano a incidere sull’economia della gara, ricucendo sul -10 (29-19). Sacchetti si alza dai 3 punti e Vucinic deve richiamare timeout. Alla ripresa Vitali continua a martellare la retina, ma le triple di Green e Sykes danno prezioso ossigeno ai biancoverdi (37-28). Sale in cattedra anche Cole e in un amen lo svantaggio si riduce a 3 lunghezze. Sospensione Diana. Si chiude con i 2 di Laquintana.

Terzo quarto 15-21 Ripresa nel segno di Costello, ma la risposta di Vitali è puntuale (44-41). La rimonta ospite è affidata alle triple di Cole e Green e il controsorpasso è servito (44-49). Segue un lungo periodo di attacchi sterili, rotto solo dalla bomba di Sacchetti. A tripla risponde tripla, questa volta griffata da capitan D’Ercole. Mika si fa valere nel pitturato, Laquintana riporta i suoi a -1. Brescia si becca un tecnico, ma il 3/3 in lunetta di Sacchetti significa ritrovato vantaggio. Dura poco, la schiacciata di Nichols vale il +1 avellinese alla terza sirena.

Ultimo quarto 20-22 La Sidigas scappa a inizio frazione ma si fa subito riprendere (61-62), un distacco che permane per oltre metà periodo. I biancoverdi cominciano a litigare con la lunetta, ci vuole la precisione di Sykes per mettere la testa avanti: +6 e minuto di sospensione voluto da Diana. Si riprende con l’antisportivo comminato a Costello che rimette tutto in discussione. Moss fa appena 1/2 dai 5.75, l’errore pesa e Sykes e Cole la chiudono sul 74-77.