Scandalo concorsi, rettore indagato per aver favorito il figlio di un ex ministro irpino

Scandalo concorsi, rettore indagato per aver favorito il figlio di un ex ministro irpino

27 settembre 2017

Avrebbe favorito un figlio dell’ex ministro Zecchino nell’assegnazione di un posto di ricercatore alla facoltà di Lettere.

Sotto inchiesta c’è Lucio D’Alessandro, magnifico rettore della Suor Orsola Benincasa di Napoli per il quale i magistrati hanno ipotizzato il reato di abuso di ufficio, mentre per i componenti della commissione universitaria Giovanni Coppola, Anna Giannetti, Alessandro Viscogliosi, è ipotizzata anche l’accusa di falso.

Avviso di chiusura indagini è stato loro notificato dal pm Graziella Arlomede. Come riportato da “Il Mattino.it”, D’Alessandro sarebbe il regista morale di una operazione finalizzata ad assicurare un posto di ricercatore al figlio dell’ex ministro della pubblica istruzione Ortensio Zecchino. Né l’ex Ministro arianese, né il figlio Francesco risultato indagati.