Savignano: il testo della nota della Soprintendenza. La fornace in località Ischia ha un vincolo culturale!

25 febbraio 2005

“Questa Sorprindentenza, a seguito di richiesta comune di Savignano di considerare la possibilità di apporre un vincolo alla ‘ex Fornace’ sita in località Ischia risalente al IX secolo e aree limitrofe, presa visione della documentazione prodotta comunica che è stata avviata la procedura per la dichiarazione dell’interesse culturale del bene (ex fornace) ai sensi dell’art. 13 del D.Lvo 42/2004 atteso che lo stesso riveste interesse storico – architettonico in quanto espressione di lavorazioni artigianali con tecniche tradizionali riconducibili all’archeologia industriale. Atteso che a questo ufficio pervengono numerose segnalazioni inerenti la volontà dell’amministrazione provinciale di Avellino di impiantare nell’area a ridosso del cui citato manufatto, individuata come ex cava, una discarica di rifiuti si evidenzia che la presunta area individuata è compresa tra il fiume Cervaro, il torrente Rifieto e il torrente Avella, compresi nell’elenco delle acque pubbliche al T.U. 11/12/1933 n° 1775 e quindi sottoposti alla tutela di cui all’art. 142 del D.Lvo 42/04. La presenza del complesso ‘ex Fornace’ di cui è in corso la procedura per la dichiarazione dell’interesse culturale del bene e la situazione vincolista riconducibile riconducibile ai corsi d’acqua impongono alle Amministrazioni competenti di revocare la previsione di impiantare sul sito la prevista discarica”.
Il soprintendente Giuseppe Zampino