Savignano – Ciasullo: “Consegneremo le chiavi delle nostre abitazioni”

25 giugno 2005

Savignano Irpino – Lo avevano detto e oggi dalle parole passeranno ai fatti. Ad annunciare la protesta è il primo cittadino di Savignano Irpino: “Alle 18 di oggi in Contrada Ischia, allo scalo di Montaguto-Panni, si svolgerà una manifestazione durante la quale i cittadini dei comuni interessati consegneranno le chiavi delle proprie abitazioni”. Una nuova iniziativa di protesta degli abitanti di Savignano Irpino, Montaguto, Panni, Greci contro la realizzazione di un sito di stoccaggio per foss e sovvalli. “Ho il dovere di informarvi – conferma il sindaco – che nell’incontro avuto presso la Prefettura di Napoli, il Commissario Catenacci, confermando la scelta iniziale, mi ha comunicato di aver provveduto a firmare l’approvazione del progetto definitivo per la realizzazione di un sito di stoccaggio per foss e sovvalli in località Ischia a Savignano, per la capienza di 320mila metri cubi”. La protesta di oggi, dunque, delle popolazioni della Valle del Cervaro e dei Monti Dauni è “…contro la decisione della Provincia di Avellino di voler, ancora una volta, accanirsi sempre e solo verso il nostro territorio, prendendo provvedimenti prettamente politici e che non hanno alcun fondamento, in particolare a livello tecnico. Con la consegna delle chiavi – conclude Ciasullo – si vuole restituire spontaneamente tutto quello che di più caro si possiede dopo che, a tutti i costi e senza argomentazioni di valore, si vuole distruggere definitivamente un territorio già fortemente compromesso dalla presenza di discariche”. (Emiliana Bolino)