Santoro su Scajola: “Sprecata un’utile occasione di confronto”

16 marzo 2010

Avellino – Il Centrosinistra Alternativo non valuta positivamente l’esito dell’incontro con il Ministro Scajola. “La trasferta avellinese del ministro – ha spiegato il capogruppo alla Provincia Amalio Santoro – si è ridotta ad uno spot elettorale: il rappresentante del Governo non ha assunto alcun impegno concreto in merito alla vertenza Fma e si è anche sottratto ad una più ampia discussione sulla drammatica crisi che investe gran parte dell’apparato industriale irpino.
Si può affermare, dopo aver ascoltato le parole di Scajola a Palazzo Caracciolo, che nella prossima riunione tra le parti, il 30 marzo a Roma, il Governo sarà il ‘convitato di pietra’: l’Esecutivo non ha una politica industriale, non avanza proposte specifiche e non fa proprie le indicazioni dei lavoratori, dei sindacati e delle istituzioni locali, espresse nel documento approvato dal Consiglio Provinciale.
Nelle scorse settimane all’Amministrazione Provinciale si è realizzata, con l’audizione delle parti sociali e la riunione ‘monotematica’ del Consiglio, la necessaria solidarietà istituzionale a sostegno dei lavoratori della Fma con l’obiettivo di ottenere dalla dirigenza Fiat una indicazione precisa per il rilancio dello stabilimento di Pianodardine.
La giunta Sibilia, nell’organizzare l’incontro con il ministro Scajola, avrebbe fatto meglio a coinvolgere tutti i consiglieri, a confermare gli impegni assunti solennemente nella seduta straordinaria del Consiglio Provinciale e a riaffermare il sostegno ai lavoratori. Ha prevalso invece la tentazione elettoralistica, si è così sprecata un’utile occasione di confronto e si è indebolita la solidarietà con gli operai della Fma e le rappresentanze sindacali.
Il Centrosinistra Alternativo non farà mai mancare il suo contributo di proposta e di responsabilità: ‘senza se e senza ma’ sarà ancora dalla parte di tanti operai che con grande civiltà rivendicano il giusto diritto al lavoro e difendono il futuro della nostra terra”.