Santoli (Confimprenditori): “Il futuro è la piccola impresa: servono talento e passione, non scorciatoie”

Santoli (Confimprenditori): “Il futuro è la piccola impresa: servono talento e passione, non scorciatoie”

20 giugno 2019

Marco Grasso – “Ai giovani dico di puntare sul talento e le proprie capacità e di non cercare inutili scorciatoie”. Gerardo Santoli, vicepresidente nazionale di Confimprenditori, presenta così la seconda edizione di “Confimprenfitori Incontra”, in programma domenica 23 giugno a Santo Stefano del Sole.

“Le piccole comunità della nostra provincia rappresentano uno straordinario patrimonio di talenti e buone pratiche, come quello di Paolo Fiore, il barbiere di questo paesino irpino che, quest’anno, prenderemo come simbolo della piccola impresa che investe e cresce al Sud”, racconta Santoli in conferenza stampa insieme al reggente provinciale Celestino Iannone e la responsabile provinciale del Patronato Labor Sefania Rodia.

L’anno scorso venne premiata una grande realtà aziendale, quest’anno invece tocca ad un ‘attività artigianale storica. “Le piccole imprese rappresentano l’ossatura della nostra economia, in Irpinia come nel resto del Paese. Troppo spesso si guarda solo alle grandi realtà industriali e invece sono spesso le piccole realtà a fare la differenza. Il mondo della piccola e media impresa può rappresentare una prospettiva anche per i nostri giovani”.

Nel corso della manifestazione di domenica,  che sarà aperta dai saluti di Santoli, interverranno Carmine Abbagnale, vincitore di due titoli olimpici e sette mondiali nel canottaggio e Pino Aprile, giornalista e scrittore. Modererà il giornalista Michele Cucuzza. Sarà presente anche la showgirl e conduttrice televisiva Enza Ruggiero. Chiuderà la serata lo spettacolo musicale del cantautore Mimmo Cavallo.

A margine della conferenza stampa, Santoli si è soffermato ancora una volta sul neosindaco Gianluca Festa che, da biologo, lavora presso una sua azienda. Il caso era stato al centro delle polemiche durante la campagna elettorale. “Si è strumentalizzato, ma si sa come funzionano le campagne elettorali. Festa ha fatto un colloquio con il direttore del personale ed ha iniziato a lavorare per noi. E’ una persona dotata di grande motivazione ed entusiasmo: gli auguro di fare bene per Avellino”.