Santa Paolina, il Pd apre il confronto per il rilancio del paese

Santa Paolina, il Pd apre il confronto per il rilancio del paese

7 novembre 2018

Ci siamo stancati di parlare di persone in questa politica. Un paese di poche anime debba più preoccuparsi di come dare una prospettiva futura, piuttosto di chiacchierare se stare da una parte o dall’altra”. Il segretario del Pd di Santa Paolina Felice Egidio invita “a mettere da parte i personalismi e dare spazio a progetti condivisi”.

“Queste sembrano parole astratte dette e ridette, ma dovranno trasformarsi in fatti concreti per dare una boccata di ossigeno a tutti coloro che vogliono sentirsi partecipi nella composizione di una programmazione politica e sociale. Proprio per questo apriamo e invitiamo alla discussione tutta la cittadinanza su punti di notevole importanza”.

Diverse le priorità che saranno al centro del confronto in programma domenica 11 novembre alle 17 nella sala dell’ex cinema. Si parte dal territorio: “quali prospettive abbiamo e quali sono le idee da mettere in campo? Di quale tipo di economia vive il nostro paese e come sfruttare al meglio l’arma del Greco di Tufo e il Tombolo?”.

Spazio anche alle politiche sociale. “Cosa potrebbe rappresentare l’associazionismo civico? Chi ha voglia di costruire legami, relazioni,volontariato, promozione, assistenza?”

Sul fronte della cultura si punta su “attività per spronare e sensibilizzare tutti i cittadini verso la lettura, informazione, cinema e teatro. Si possono dedicare più strutture per realizzazione di centri studio, biblioteca, cinema?”.

Il Pd avanza delle proposte anche per lo sport. “Perché lasciare alle spalle anni di storia sportiva? Perché guardare
con nostalgia le foto dei nostri genitori su un campo da calcio e non essere ora noi i nuovi protagonisti della futura storia sportiva? Essere compatti e numerosi è fondamentale per scrivere una programmazione in tutti i settori caratterizzanti una comunità”.