Sanremo 2016: piano e voce, l’Ariston si ferma e ascolta sir Elton John

Sanremo 2016: piano e voce, l’Ariston si ferma e ascolta sir Elton John

9 febbraio 2016

L’attesa era alle stelle per il momento più toccante ed emozione della prima giornata delle kermesse canora dedicata alla musica italiana. Elton John è salito sul palco del teatro Ariston intorno alle 23 e 30, in ritardo sulla scaletta di quasi mezzora e per questo ancora più atteso soprattutto dal web che negli ultimi minuti si è scatenato nell’impazienza di sentire Your Song.

Tempo di scambiare qualche parola con Carlo Conti, per la seconda volta consecutiva presentatore del festival e si parte solo con piano e voce, la prima canzone in assoluto cantata da un uomo e dedicata ad un altro uomo: Your Song, la tua canzone. Il pubblico applaude, ma è subito l’ora di un altro grande successo Sorry seems to be the hardest word.

“Bisogna avere un rapporto più cristiano”, ammette poi il cantante britannico, parlando di beneficenza e dell’importanza di aiutare il prossimo. L’esibizione si chiude poi con l’anteprima italiana della canzone Blue Wondeful, tratta dall’album uscito il 5 febbraio Wonderful Crazy Night.

Momento ancora più toccante dunque, nonostante la vigilia del 66° Sanremo era stata accompagnata dalle polemiche sulla partecipazione di Elton John; il leader del Family Day, Gandolfini, si è augurato che quello del cantante sul palco dell’Ariston non si trasformasse in un comizio a favore dell’omogenitorialità o in uno spot pubblicitario delle cosiddette famiglie arcobaleno.

Pronta la risposta di Carlo Conti: “Lui è invitato come cantante, quindi parleremo di musica”.