Sanità in Campania, D’Amelio: “Fermare emigrazione”

Sanità in Campania, D’Amelio: “Fermare emigrazione”

22 marzo 2016

“Occorre innanzitutto affrontare la questione relativa al Codice 75 che attiene l’alta riabilitazione ad alta specializzazione per la quale c’è una emigrazione eccessiva”.

Lo sottolinea, in una nota, la presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosetta D’Amelio, che nel pomeriggio ha preso parte all’audizione in V commissione “Sanità e Sicurezza sociale” del commissario Joseph Polimeni.

“In Campania – ha ricordato D’Amelio – ad esempio ci sono strutture come la Fondazione Don Gnocchi e la Maugeri che potrebbero rispondere a questa emergenza e ciò tra l’altro aiuterebbe il buon funzionamento dell’ospedale di Santa’Angelo dei Lombardi”.

“L’incontro di oggi – spiega la presidente – serve proprio a delineare un cammino comune, Consiglio e struttura di commissariato, che ci consenta di lavorare in stretta sinergia nella stesura del piano ospedaliero e del piano sanitario regionale”.

“La situazione economica – continua D’Amelio – è ancora difficile, ma ora è giunto il momento di garantire il diritto alla salute dei cittadini evitando tagli lineari indiscriminati e mettendo al centro i bisogni dei cittadini”. “Al commissario Polimeni – conclude D’Amelio – ho chiesto maggiore attenzione per il tema della salute delle donne e, in particolare, l’impegno per una efficace programmazione dei punti nascita e per l’apertura di case della maternità. Ad aprile sarò a Genova ad un incontro europeo per una tre giorni dedicata alla tematica”. (ANSA).