Sanità, c’è lo sblocco del turn over. Topo: “In arrivo 1200 assunzioni”

Sanità, c’è lo sblocco del turn over. Topo: “In arrivo 1200 assunzioni”

10 febbraio 2016

Vincenzo De Luca ha ribadito nella conferenza stampa di qualche giorno fa di voler attuare la rivoluzione nella Sanità promessa in campagna elettorale. Le procedure si canalizzeranno in due direttrici: da una parte lo sblocco del turn over, dall’altra il taglio sui primari.

Il presidente della Commissione Sanità, Raffaele Topo, ha dichiarato che “la quota di assunzioni dovrebbe essere di circa 1200 unità”.
Molto più, dunque, della quota ottenuta nei due anni precedenti, quando la Campania ha racimolato appena 500 assunzioni.

Accanto allo sblocco del turn over, la legge di stabilità ha previsto una ulteriore possibilità per immettere nel sistema forze fresche: lo si potrà fare, entro la fine del 2017, in attuazione della direttiva comunitaria sui turni di lavoro, che ha di fatto contingentato gli orari di servizio dei medici creando buchi negli organici che dovranno essere colmati.

In attesa delle nuove assunzioni (la legge prevede che si intervenga prima con la mobilità, facendo rientrare personale in servizio in altre regioni, ed in seguito con i concorsi), si discute sulle modalità per dare una risposta ai solleciti della Corte dei Conti che ha evidenziato come in Campania sono stati retribuiti 523 incarichi di primari e pagate 1915 indennità di dirigenza in eccesso rispetto alla dotazione organica.