VIDEO/ Sanità, Caldoro non crede a De Luca: “Commissariamento ancora lungo”

27 luglio 2018

“Difficile che la Campania esca rapidamente dal Commissariamento sulla sanità. Purtroppo grandi passi in avanti non ne sono stati fatti. Non cambio idea sull’opportunità che sia il presidente a fare il commissario, ma deve saperlo fare”.

Stefano Caldoro, a Pratola Serra al fianco del presidente del parlamento europeo Tajani, non risparmia più di una stoccata al governatore De Luca. “I sindaci e i comuni delle aree interne hanno diritto ad unl’ex governatorea buona sanità. E’ arrivato il momento – precisa l’ex governatore – che inizino a fare fronte comune e a combattere pr gli stessi obiettivi”.

E la Campania perde terreno anche sul fronte della programmazione comunitaria. “Gli ultimi dati ci relegano all’ultimo posto in Italia. Si sta facendo peggio del peggio Bassolino”, taglia corto Caldoro.

Per l’europarlamentare Fulvio Martusciello “occorre saltare la Regione. I comuni devono acquisire maggiore capacità progettuale. E’ una strada obbligata per invertire il trend e recuperare parte del terreno perso. Nei prossimi giorni una delegazione dei sindaci della provincia, accompagnata dallo stesso Tajani, sarà a Bruxelles per una full immersion in materia. Credo che la strada sia questa”.