“San Valentino è una festa da abolire”, lo sfogo da single di Matteo Salvini

“San Valentino è una festa da abolire”, lo sfogo da single di Matteo Salvini

14 febbraio 2019

“San Valentino? Probabilmente una ‘festa’ da abolire”. Neanche il giorno degli innamorati sfugge alla smania da social di Matteo Salvini. Con una foto in solitaria davanti ad un tramonto, il vicepremier e ministro dell’Interno si rivolge al pubblico femminile che quotidianamente lo segue su Facebook, dicendo la propria sulla legittimità della festa simbolo dell’amore e del romanticismo.

Nel messaggio Salvini, che da poco ha rotto con la presentatrice della Rai, Elisa Isoardi, spedisce una sorta di “Valentina” a tutte le donne italiane che lo seguono sui social, definendole “amiche” ed elogiandole con una serie di complimenti da far invidia al miglior Casanova: “Un abbraccio a tutte voi amiche, che fate vivere, sognare e crescere questa pagina e l’Italia”.

Poi aggiunge: “San Valentino? Avete ragione voi, probabilmente sarebbe una ‘festa’ da abolire… vi voglio bene”.

Evidentemente la festa degli innamorati occupa parecchio i pensieri del vicepremier che, già nella giornata di ieri, su Facebook e Instagram, aveva postato un messaggio mentre era al Luna Park insieme alla figlia: “Bello il treno! Più pulito, più veloce, più sicuro. Buon mercoledì Amici, pronti per San Valentino?”.

E sempre di mercoledì, Salvini con addosso l’inseparabile giaccone della Polizia di Stato, ha rilanciato la protesta del latte messa in atto dai pastori sardi, dichiarando: “San Valentino? Lo passerò con i pastori sardi”, che il ministro infatti dovrebbe incontrare in giornata al Viminale.

Dunque bando al romanticismo e priorità ai problemi degli italiani, anche davanti all’amore. Alla finestra, infatti, c’è già il prossimo appuntamento elettorale: domenica prossima in Sardegna ci saranno le regionali e la strategia social di Salvini ci ha insegnato che nessun post è completamente innocuo.